Torino, giovane pakistano accoltellato lungo la Dora

Ritorna la paura a Torino. Un giovane pakistano è stato accoltellato lungo la Dora. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile.

TORINO – A distanza di una settimana dall’omicidio lungo la Dora, a Torino ritorna la paura. Nella serata di sabato 2 marzo 2019 un giovane pakistano è stato accoltellato in pieno centro a Torino. Il ferito è stato trasportato in ospedale in gravi condizioni ma non dovrebbe essere in pericolo di vita. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile che sta cercando di risalire all’identità dell’aggressore.

Nelle prossime ore potrebbe essere interrogato il ferito per cercare di ricostruire meglio la dinamica della vicenda. I medici ancora non hanno sciolto la prognosi e a breve potrebbero dare l’ok agli inquirenti per fargli qualche domanda.

Ambulanza
fonte foto https://www.facebook.com/ItalianRedCross/

Accoltellamento a Torino, ferito un giovane pakistano

Secondo quanto ricostruito dalla Squadra Mobile la vicenda potrebbe essere collegata ad un trasporto clandestino in Francia all’origine della discussione. Un collegamento, quindi, con il blitz fatto nei giorni scorsi all’ex villaggio olimpico dove sono stati fermate diverse persone.

Possibile che al termine della discussione è scattata l’aggressione. Il giovane pakistano ha chiesto aiuto ai passanti che hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Le condizioni non sono gravi ma al momento la prognosi rimane riservata. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile che ha immediatamente escluso un collegamento con l’omicidio successo circa una settimana fa sempre in quella zona. In città si è subito sparsa la paura di un killer che accoltellava persone a caso ma questa pista è stata scartata dagli inquirenti.

Si pensa ad un regolamento di conti oppure ad una lite finita male. Ma per avere la certezza bisognerà aspettare ancora qualche giorno con i rilievi e l’interrogatorio al ferito che potrebbero chiarire meglio la vicenda. Torino ricade nella paura per un accoltellamento avvenuto sempre lungo la Dora.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/sergio.n.fedele

ultimo aggiornamento: 03-03-2019

X