Violenza inaudita, agguato sotto casa: accoltellata 30 volte dall'ex compagno
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Violenza inaudita, agguato sotto casa: accoltellata 30 volte dall’ex compagno

omicidio assassino coltello pugnale insanguinato

Accoltellata con almeno 30 colpi. Terribile episodio di violenza ai danni di una donna da parte dell’ex compagno.

Episodio che ha lasciato tutti sotto shock in provincia di Bari e, precisamente, nel quartiere San Marco di Monopoli, nella zona nord della città, dove una donna è stata aggredita dall’ex compagno che l’ha accoltellata con almeno 30 fendenti sotto casa. Una violenza inaudita che ha coinvolto anche la madre della vittima, rimasta ferita.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Accoltellata dall’ex compagno: i fatti

omicidio assassino coltello pugnale insanguinato

Da quanto si apprende, la vittima dell’aggressione sarebbe Addolorata Colavitto, una donna residente nel quartiere San Marco di Monopoli, nella zona nord della città. 35 anni, la vittima è stata aggredita nella mattinata di giovedì 2 novembre sotto la propria abitazione dall’ex compagno, nonché padre di suo figlio, un bimbo di tre anni e mezzo.

Nel corso dell’aggressione sarebbe rimasta ferita anche la madre della 35enne che era uscita per cercare di fermare la furia violenta dell’uomo.

Secondo le prime ricostruzioni, l’aggressore, Giuseppe Ambriola, di Triggianello, avrebbe aspettato che l’ex compagna uscisse di casa per andare a lavoro intorno alle 5 del mattino, salvo poi farle un vero e proprio agguato. Al momento pare che la donna sia in fin di vita e che sia stata portata dal 118 prima all’ospedale San Giacomo e poi al Policlinico di Bari, data la gravità delle ferite riportate

L’ex compagno fermato

La ex coppia aveva un passato turbolento con tanto di denuncia già a carico dell’uomo. Pare che Ambriola, attualmente, sia stato fermato dalle forze dell’ordine. La Compagnia di Monopoli ha, infatti, bloccato l’uomo, che era scappato a bordo di un’Alfa 147 dirigendosi verso Castellana.

L’aggressore è stato arrestato e interrogato per ricostruire i fatti. Anche lui ha riportato delle ferite alla testa nella colluttazione dove è stata coinvolta, come detto, anche la madre della vittima che si era intromessa andando contro di lui nel tentativo di placarne la violenza sulla 35enne.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Novembre 2023 12:36

Omicidio Pierina Paganelli, testimonianza shock: “Ho sentito lamenti”

nl pixel