Accordo Mediaset-Vivendi dopo anni di battaglie. L’intesa mette fine alle cause tra le due aziende.

MILANO – Accordo tra Mediaset e Vivendi. Dopo anni di lunghe e dure battaglie, le due aziende hanno firmato un’intesa per mettere definitivamente fine a tutte le cause civili che sono in corso. Una fumata bianca arrivata nella serata di lunedì 3 maggio e che vede la multinazionale francese di non ostacolare più il Biscione e supportare l’azienda italiana nelle prossime scelte come quella della revisione dello statuto e del trasferimento della sede legale in Olanda.

I francesi, inoltre, potranno partecipare alle riunioni di Mediaset, ma questa volta la presenza sarà fatta in modo pacifico e non ostile.

Vivendi fuori in 5 anni

L’accordo firmato tra Mediaset e Vivendi prevede l’uscita dell’azienda francese in cinque anni. Sarà un passo indietro graduale, con i transalpini che nel prossimo quinquennio dovranno cedere definitivamente il 19%. Secondo quanto riferito da La Repubblica, la fiduciaria Simon dovrebbe entro l’estate privarsi metà della sua quota ad un prezzo superiore rispetto a quello attuale a Fininvest.

Gli altri passaggi saranno completati nei prossimi anni. Un accordo che, inoltre, mette definitivamente fine ad un duello che durava ormai da diversi anni e, soprattutto, mette la parola fine a tutti i processi che ancora in corso.

Mediaset
Fonte foto: https://www.facebook.com/MediasetItalia

Momento decisivo per Mediaset

Si tratta di un periodo decisivo per Mediaset. L’accordo con Vivendi arriva a pochi giorni dalla decisione di rinunciare al voto maggioritario e di spostare la sede legale in Olanda. Due passaggi che dovranno essere approvati in assemblea.

Riunioni che vedranno anche la partecipazione di Vivendi. A differenza di quanto successo in passato, però, la multinazionale francese dovrà prendere parte alle assemblee con un atteggiamento di aiuto e non ostile. Un’intesa che mette la parola fine ad una lunga lotta tra le parti e che potrebbe portare ad un cambio di passo per il Biscione.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/MediasetItalia


Smart working, imprese e plastic tax, la bozza del decreto Sostegni Bis

Caso Genovese, la Procura chiede il processo con rito immediato