Migranti, accordo Italia-Francia-Germania a Parigi

In vista del vertice di Tallinn sulla questione migranti, il ministro dell’Interno Minniti incassa il sostegno dagli omologhi di Parigi e Berlino.

chiudi

Caricamento Player...

PARIGI (FRANCIA) – Il summit andato in onda nella capitale transalpina, su input di Marco Minniti, ha partorito un accordo importante tra Italia, Francia e Germania sulla questione dei migranti. Il ministro degli Interni italiano si è incontrato con gli omologhi di Parigi e Berlino, ossia Colomb e De Maziere. Giovedì a Tallinn ci sarà il vertice tra i 28 membri e il Belpaese produrrà un documento in più punti: tra questi, la regolamentazione delle azioni e dei finanziamenti delle Ong e più fondi per consentire alla Libia di controllare le coste.

I dettagli dell’accordo

Italia, Francia e Germania sono dunque d’accordo su regole più stringenti sull’operato delle organizzazioni non governative, rafforzando il ruolo della Guardia Costiera. In pratica, l’ingresso in acque libiche potrebbe essere vietato così come spegnere il trasponder di bordo per la localizzazione e fare segnali luminosi; il tutto, diretto e sotto l’ombrello della Guardia Costiera. Il protocollo sulle Ong potrebbe spingersi a bloccare l’accesso in porto ai migranti non in regola. Tema delicato, in particolare dopo l’avvio dell’inchiesta sul programma Frontex e le parole del procuratore di Catania Carmelo Zuccaro.

La ridistribuzione dei migranti

Altro tema che verrà discusso a Tallinn è quello della riassegnazione e ricollocazione degli immigrati. Con le regole oggi in vigore accedono alla relocation solo i richiedenti asilo di nazionalità con un tasso medio di riconoscimento pari o superiore al 75%: una soglia troppo alta che l’Italia chiede di rivedere. Match non facile, soprattutto con quei Paesi che insistono sulla netta distinzione tra migranti economici e rifugiati, dato che solo quest’ultimi hanno diritto a una protezione. Tutt’altro che marginale, infine, il ruolo della Libia: Minniti ha ricordato che il 97% dei migranti giunto in Italia è partito dalle coste libiche.