Gli Emirati Arabi salutano il venerdì festivo. Il weekend comprenderà sabato e domenica.

DUBAI (EMIRATI ARABI UNITI) – Addio al venerdì festivo negli Emirati Arabi Uniti. Come riferito dal Corriere della Sera, dal 1° gennaio 2022 la settimana lavorativa per tutti i cittadini diventerà di quattro giorni e mezzo. Quindi le attività saranno in funzione fino a venerdì, poi sabato e domenica si riposerà.

Si tratta sicuramente una svolta per rendere ancora più appetibile la questione degli investimenti stranieri e fare concorrenza all’Arabia Saudita. Novità importante che entrerà in vigore con il prossimo anno e ci aspettiamo molte risposte positive anche dal punto di vista economico.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Negli Emirati Arabi arriva il weekend occidentale

Gli Emirati Arabi sono pronti ad accogliere il weekend occidentale. Dai primi giorni del prossimo anno, quindi, addio al venerdì festivo, ma i dipendenti pubblici e tutti gli altri cittadini dovranno lavorare da lunedì a giovedì per tutto il giorno mentre il venerdì si finirà a mezzogiorno.

Una scelta, come detto, molto particolare che ha l’obiettivo di rafforzare il rapporto con l’Occidente e cercare di fare concorrenza all’Arabia Saudita. I dubbi sono sicuramente diversi, ma la speranza è quella di riuscire ad ottenere dei risultati importanti anche a livello economico.

Dubai
Dubai

Svolta in arrivo negli altri Paesi?

Difficile, al momento, ipotizzare una svolta simile anche negli altri Paesi visto che la religione islamica prevede il venerdì e il sabato festivi, ma molto dipenderà naturalmente da quali saranno i risultati che gli Emirati Arabi raggiungeranno con questa novità.

I prossimi mesi saranno sicuramente fondamentali per capire se questa innovazione potrà portare risultati importanti oppure ci sarà un passo indietro in futuro. La speranza è quella di poter iniziare una stretta e importante collaborazione con l’Occidente e provare a portare a casa la sfida interna con l’Arabia Saudita.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-12-2021


Sciopero generale 16 dicembre, Landini: “Grave il premier in minoranza sul Fisco”

Riforma Irpef 2022, chi ci perde e chi ci guadagna