Allarme terrorismo su un aereo: il pilota atterra subito, ma...
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Allarme terrorismo su un aereo: il pilota atterra subito, ma…

Aereo

Un egiziano scrive “I Love Allah” a bordo, e l’aereo fa un atterraggio di emergenza a Fiumicino: ma era un falso allarme.

Momenti di tensione fra i passeggeri di un aereo della compagnia aerea Vueling, che martedì 7 novembre volava da Parigi al Cairo. Il velivolo, stava sorvolando l’isola di Brazza in Croazia, quando è atterrato immediatamente temendo che stesse per essere compiuto un attacco terroristico. Ma poi si scopre la verità.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Aereo

L’allarme terrorismo

Come riporta Repubblica, durante il volo un passeggero egiziano di 29 anni aveva scritto “I love Allah” sul modulo per assumere medicinali durante il volo. Al ragazzo, infatti, erano stati dati dei farmaci dalle hostess perché non si sentiva bene.

L’uomo stava iniziando ad urlare e disturbare non solo l’equipe, ma anche tutti gli altri passeggeri a bordo dell’aereo. Motivo per cui si è tentato di calmarlo. Ma quando sul modulo il personale del volo ha visto l’invocazione ad Allah, è subito scattato l’allarme.

L’aereo atterra: nessun pericolo

Il comandante avrebbe quindi deciso di atterrare all’aeroporto di Fiumicino, temendo che il 29enne fosse un terrorista.Una volta giunti all’aeroporto, sono subito intervenuti la polizia insieme ai tiratori scelti per gestire il presunto attacco terroristico.

Il passeggero egiziano è stato preso in custodia dalle forze dell’ordine, tuttavia è subito emerso che non aveva intenzioni violente. Per precauzione, l’uomo non è stato comunque fatto salire nuovamente sull’aereo, che si è diretto verso il Cairo senza di lui.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2023 18:03

Caso Orlandi: il Senato dice sì alla commissione d’inchiesta

nl pixel