Un aereo privato Cessna, con presumibilmente quattro persone a bordo, si è schiantato nel Mar Baltico nei pressi della costa della Lettonia.

Nonostante i jet della Nato avessero provato ad intercettare il velivolo, l’aereo si è inabissato nel Mar Baltico. Si tratta di un Cessna 551 partito da Jerez, ma mai atterrato a Colonia, quella che sarebbe dovuta essere la sua destinazione.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La vicenda

Un aereo privato Cessna 551, con presumibilmente quattro persone a bordo, si è schiantato nel Mar Baltico nei pressi della costa della Lettonia. Ancora però non sono chiare le circostanze che hanno condotto il velivolo allo schianto.

Carcassa incidente aereo

I jet di proprietà della Nato erano intervenuti per seguire la rotta del velivolo. Il mezzo è partito da Jerez, nel sud della Spagna. L’aereo però non è mai arrivato a destinazione, schiantandosi con delle circostanze misteriose.

Il velivolo sarebbe dovuto atterrare a Colonia, in Germania. Invece, con un cambio di rotta si è diretto verso il Baltico. Secondo quanto riferito dai piloti della Nato che stavano seguendo l’aereo, pare che non ci fosse nessuno nella cabina di pilotaggio del Cessna 551.

Il velivolo registrato in Austria era decollato dalla città spagnola di Jerez de la Frontera alle 12:56. Già nei primi momenti successivi al decollo i piloti avrebbero segnalato problemi di pressione in cabina. Da lì in poi non c’è stato nessun altro contatto radio. Intorno alle 17:37 il velivolo ha perso velocità e quota. Subito dopo lo schianto, i servizi di soccorso della Svezia insieme ad un elicottero dell’aviazione lituana si sono diretti sul luogo in cui l’aereo è precipitato, vicino alla citta lettone di Ventspils.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 05-09-2022


Canada, 10 morti e 15 feriti accoltellati: caccia ai killer

Napoli, clochard ucciso: vittima scelta a caso, il killer doveva “provare” la pistola