Centinaia di persone sono scese in piazza a Chicago per protestare contro la polizia dopo l’uccisione di un uomo. Quattro i fermi, agenti feriti.

CHICAGO (STATI UNITI) – Le proteste in America per l’uccisione di persone da parte degli agenti di polizia non si fermano. L’ultimo episodio è avvenuto a Chicago, dove moltissima gente è scesa in piazza per manifestare la solidarietà ad un uomo ucciso da una poliziotta qualche ora prima.

Le persone intervenute nella zona hanno iniziato a protestare e lanciare sassi contro gli agenti, con alcuni che sono stati portati al Pronto Soccorso per essere medicati. La situazione è tornata alla normalità con quattro persone che sono finite in manette.

viaggio chicago
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/chicago-stati-uniti-d-america-690364/

Chicago, poliziotta apre fuoco contro un uomo: morto

Ennesimo caso di una persona che muore sotto i colpi di un agente di polizia in America. Questa volta alla periferia di Chicago una poliziotta ha aperto il fuoco contro un uomo. La dinamica dell’incidente ancora non è chiara ma secondo quanto riferito dagli inquirenti, la vittima sarebbe stata fermata perché si pensava fosse armata.

Da qui è nato un litigio con la donna che ha sparato cinque colpi di pistola colpendo l’uomo alla schiena mentre stava fuggendo. La poliziotta è stata immediatamente portata via dalla scena del crimine anche per essere salvata dalle persone che sono scese in piazza per protestare. Sul luogo è stata trovata un’arma anche se ancora – dichiara il portavoce della polizia – non è chiaro a chi appartenesse. Al momento l’unica cosa certa è che la vittima non ha sparato contro gli agenti.

Non è il primo caso in America. Altre volte è stato aperto il fuoco contro persone che non erano armati. La Casa Bianca è al lavoro per trovare una soluzione che dovrebbe mettere fine a questi episodi che stanno procurando molte vittime innocenti negli Stati Uniti.

Di seguito il video con alcune proteste a Chicago contro gli agenti

https://www.youtube.com/watch?v=fXuGdqRf0wM

fonte foto copertina https://twitter.com/RaiNews


Dalla Libia: criminali in crisi per la politica di Salvini

Donald Trump al veleno: “L’UE è il nostro principale nemico”