Le agevolazioni fiscali 2017 per autotrasportatori in proprio e conto terzi

Rimborsi forfettari proporzionali

chiudi

Caricamento Player...

Un comunicato dell’Agenzia delle Entrate dello scorso 4 Luglio ha reso pubbliche le agevolazioni fiscali 2017 per autotrasportatori, che confermano quelle del 2016.

In cosa consistono le principali agevolazioni fiscali 2017 per autotrasportatori

Come già è stato per il 2016, le misure agevolative a favore di questa particolare categoria professionale si concretizzano essenzialmente in deduzioni forfettarie di spese non documentate, illustrate nel comunicato stampa del 4 Luglio diramato dall’Agenzia delle Entrate.

Nello specifico, come riportato dall’articolo 66, comma 5 del TUIR, un autotrasportatore che sia titolare di un’azienda di trasporti ha diritto a 51 Euro di deduzione per ogni viaggio effettuato conto terzi oltre il comune in cui l’impresa ha sede legale. Questo rimborso si abbassa al solo 35% della stessa cifra per i viaggi compiuti all’interno del comune in cui l’azienda ha sede, per un rimborso pari a 17,85 Euro. Entrambi i rimborsi saranno corrisposti solo nel caso in cui sia il titolare dell’azienda ad effettuare concretamente i trasporti.

In aggiunta ai rimborsi forfettari, i titolari di aziende di autotrasporto merci potranno recuperare in quest’anno fiscale fino a un massimo di 300 Euro per ciascun veicolo sulle somme versate nel 2016 come contributo al Servizio Sanitario Nazionale sui premi di assicurazione.

La corretta compilazione del modulo F24 per autotrasportatori

Per usufruire dei rimborsi forfettari bisognerà compilare correttamente la dichiarazione dei redditi. Nello specifico le deduzioni forfettarie vanno dichiarate nei riquadri RF e RG dei modelli per la dichiarazione dei redditi Pf e Sp. 

Sarà inoltre necessario inserire nel rigo RF55 i codici 43 o 44 e nel rigo RG22 i codici 16 o 17. Il primo codice di ognuna delle due coppie indica le deduzioni a cui si ha diritto per il trasporto all’interno del comune in cui ha sede l’azienda, il secondo riguarda i rimborsi forfettari sui trasporti oltre i confini comunali.

Per quanto riguarda invece il recupero dalle imposte versate nel 2016 sarà necessario compilare il modulo F24, in cui inserire il codice 6793. Un esempio di corretta compilazione del modello F24 è messa a disposizione dei contribuenti sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
certificato_unicasim