Disavventura per una dottoressa a Foggia. Il medico è stato aggredito dai familiari di un paziente perché l’ambulanza sarebbe arrivata in ritardo.

FOGGIA – Una piccola disavventura per una dottoressa dell’ASL di Foggia. Il medico era intervenuto con l’automedica dopo un incidente tra una moto ed una macchina. La professionista ha subito chiamato il 118 e in attesa dell’ambulanza spiegava i problemi del ferito più grave.

Proprio questo piccolo ritardo è stato fatale per la donna, con i parenti che l’hanno aggredita sia fisicamente che verbalmente. Uno di loro le ha rotto gli occhiali mentre un’altro familiare ha preso il telefono e lo ha buttato in terra, dicendo che avrebbero portato il ferito loro in ospedale. Per fortuna poco dopo è arrivata l’ambulanza che ha caricato la persona incidentata e portata in codice rosso al Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti.

Ambulanza
Ambulanza (fonte foto https://www.facebook.com/inambulanza/)

Foggia, dottoressa aggredita per ritardo in ambulanza

La vicenda è stata denunciata dall’ASL di Foggia: “Secondo il racconto del medico aggredito – si legge – che ha segnalato l’accaduto alla direzione dell’ASL e a breve presenterà una denuncia formale alla polizia, dopo essere intervenuta sul posto dell’incidente ha chiamato la centrale operativa chiedendo l’invio dell’ambulanza. Alla segnalazione da parte dell’operatore della mancanza di ambulanze disponibili e si raccomandava di liberarne una il più presto possibile“.

Non si tratta di una prima aggressione al personale medico. Nei mesi scorsi sono state molte le segnalazioni di ambulanze presi di mira dai vandali mentre in estate nell’ospedale di Crotone un infermiere è stato aggredito per aver comunicato ai familiari il decesso di un malato.

fonte foto https://www.facebook.com/Primapartenza-Brescia-772460412826349/


Spray urticante a scuola, 1500 evacuati

Potenza, ragazza denuncia nove anni di abusi: arrestato il padre