Aggressione omofoba a Milano alla vigilia del Pride. Un ragazzo di 24 anni è stato sfregiato al volto. Indagini in corso.

MILANO – Aggressione omofoba a Milano alla vigilia del Pride. Come raccontato dal Corriere della Sera, nella notte tra il 25 e il 26 giugno nella zona della movida del Lazzaretto un 24enne è stato sfregiato al volto. Inoltre un suo amico colpito in pieno volto da un pugno. Le condizioni dei due non sono gravi e la Procura ha aperto un’indagine per accertare meglio quanto successo e provare a risalire ai responsabili di questa aggressione.

24enne insultato e sfregiato a Milano

L’aggressione, come raccontato dal titolare del bar dove la vittima lavorava come cameriere, è avvenuta nel quadrilatero by night di Milano. Concluso il turno di lavoro, il 24enne ha deciso di trascorrere la serata insieme ad alcuni amici quando sono stati avvicinati da un gruppo di quattro persone.

Gli aggressori prima chiedono con insistenza il numero alle ragazze, poi insultano i due con offese di stampo omofobo e li minacciano. La vittima insieme ai suoi amici provano a lasciare la zona, ma poco dopo vengono bloccati. Il 24enne viene sfregiato al volto con un coccio di bottiglia mentre l’amico viene colpito con un pugno in pieno volto.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Carabinieri
Carabinieri

Indagini in corso

E’ stata aperta un’indagine dopo la denuncia presentata dalla stessa vittima. Toccherà agli inquirenti cercare di risalire all’identità dei responsabili di questo gesto. Aggressione avvenuta alla vigilia del Pride e soprattutto in un momento storico italiano in cui il dibattito su questi episodi è all’ordine del giorno.

La vicenda di Milano, l’ennesima nelle ultime ore, potrebbe portare il Centrosinistra a chiedere una accelerazione per quanto riguarda il ddl Zan. Il confronto è in corso e toccherà al premier Draghi cercare di arrivare ad un compromesso tra posizioni diverse.


Variante Delta, milioni di giovani a rischio contagio. Draghi teme l’effetto Maiorca

Quali sono e quanto durano gli effetti collaterali del vaccino contro il Covid