Vittima di terribili aggressioni, 18enne disperato: "Mi picchiano perché sono gay"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Vittima di terribili aggressioni, 18enne disperato: “Mi picchiano perché sono gay”

aggressione bullismo

Un ragazzo di 18 anni ha denunciato due terribili aggressioni. Sembra trattarsi di un altro caso di violenza omofoba.

Un altro episodio di violenza omofoba, questa volta ai danni di un giovane 18enne. I fatti sono avvenuti ad Andria con due aggressioni distinte in giorni diversi. La vittima, come detto, un ragazzo maggiorenne che è stato picchiato da due giovani più piccoli di lui.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Le due aggressioni omofobe al 18enne

aggressione bullismo

Stando a quanto riportato da Fanpage, un ragazzo di 18 anni ha denunciato due aggressioni subite da parte di alcuni giovani più piccoli di lui avvenute nei giorni scorsi in pieno centro ad Andria. In particolare, la vittima ha parlato di calci e pugni subiti per via del suo orientamento sessuale.

Si tratterebbe di un altro episodio di violenza omofoba, piaga che si sta verificando ormai da diverso tempo in tutta Italia. La vittima dell’accaduto ha riferito di aver subito violenza in due occasioni distinte lo scorso weekend.

“Sabato, intorno a mezzanotte, stavo raggiungendo piazza Catuma con delle mie amiche quando un gruppo di ragazzi ha iniziato a prendermi in giro”, ha detto. “Ho chiesto quale fosse il problema e in risposta ho avuto calci e pugni nella pancia. Ho chiamato i carabinieri, ma al loro arrivo chi mi ha picchiato era già fuggito”.

Purtroppo, però, come detto le aggressioni sono state due. La seguente è arrivata nella giornata successiva, quella di domenica: “Domenica sera. Erano in due, più piccoli di me: uno di loro lo conosco perché da tempo mi prende in giro per il mio orientamento sessuale”.

A sconvolgere particolarmente il 18enne, il fatto che attorno a lui ci fossero persone che hanno fatto finta di nulla senza intervenire.

La denuncia

A seguito della doppia aggressione subita, il giovane non si è tirato indietro e ha denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine. Chiaro il suo messaggio: “A chiunque subisca aggressioni verbali o fisiche di denunciare, di avere coraggio altrimenti nulla mai cambierà in questa città“.

Non è dato sapere, in questo momento, se le autorità abbiano individuato gli autori delle violenze. Certamente si tratta dell’ennesimo caso intollerabile.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2023 13:12

Orrore al pronto soccorso: pazienti legati e senza cibo. Il video shock

nl pixel