Nuova sparatoria a Napoli, feriti di striscio due minori

A Napoli si ritorna a sparare. Un agguato nella notte tra il 16 e il 17 maggio all’ospedale Pellegrini contro un ragazzo ferito.

NAPOLI – A distanza di qualche settimana dalla tragedia della piccola Noemi, a Napoli si torna a sparare. Questa volta l’agguato è stato fatto nella notte tra il 16 e il 17 maggio 2019 quando un sicario con il volto coperto ha fatto irruzione all’ospedale Vecchio Pellegrini e ha aperto il fuoco contro un ragazzo ferito alle gambe.

Tanta paura per le persone che si trovavano all’interno dell’ospedale. Feriti di striscio due minorenni che non sono in gravi condizioni. Sono in corso tutti i controlli per risalire all’identità del responsabile di questa sparatoria ma secondo una prima ipotesi di dovrebbe trattare di un agguato di stampo mafioso.

Polizia italiana
Polizia italiana

Sparatoria a Napoli, il commissario Verdoliva: “Superato ogni limite”

L’ennesimo agguato a Napoli conferma un problema sicurezza nella città campana. “Credo – sottolinea il commissario dell’ASL 1 Ciro Verdoliva riportato dal sito di La Repubblicache questa notte si sia oltrepassato ogni limite. Di questo passo arriveremo ai camici bianchi antiproiettili. Il killer ha sparato tra la folla, ad altezza d’uomo, senza curarsi del fatto che, sulle scale del Pronto Soccorso, c’erano almeno quattro o cinque persone. Poteva essere una strage“.

Il punto sulla condizione dei feriti è stato fatto dal chirurgo Giuseppe Fedele, uno dei testimoni della sparatoria: “Sono rimasti feriti di striscio almeno altri due ragazzi minorenni, che erano con il 22enne. Una ragazza e un ragazzo , che verosimilmente sono stati feriti qui in ospedale. Ho chiesto loro di contattare i genitori, in quanto minori, ma sono andati subito via“.

La vittima di questo agguato è stata ferita alle gambe. Le condizioni sono gravi ma non sembra essere in pericolo di vita. Nelle prossime ore i medici potrebbero sciogliere la prognosi e permettere l’interrogatorio degli inquirenti.

ultimo aggiornamento: 17-05-2019

X