Ahmed Santawy è stato arrestato in Egitto al suo rientro da Vienna. Il giovane è grande amico di Patrick Zaky.

IL CAIRO (EGITTO) – Ahmed Santawy è stato arrestato in Egitto a pochi giorni dal suo rientro da Vienna. Il giovane, secondo quanto scritto da La Repubblica, si era presentato in caserma dopo essere stato informato dalla famiglia di una perquisizione da parte degli inquirenti.

Dal momento del suo arrivo in caserma, però, non si hanno più notizie e le richieste di informazioni presentate dai genitori si sono rivelate inutili. Non sono chiari i motivi del fermo e dove è stato portato il ragazzo. Una vicenda destinata ad alimentare la tensione tra Egitto e Unione Europea.

Ahmed Santawy arrestato

Sono in corso degli approfondimenti per capire meglio quanto successo. Il ragazzo è iscritto all’Università Europea di Vienna dove frequenta un Master. Proprio durante la sua permanenza in Austria, la polizia si è recata nell’appartamento dei genitori per effettuare una perquisizione.

Ritornato in patria, il giovane è stato avvisato di quanto successo e si è recato in caserma per essere ascoltato dagli inquirenti. Da quel momento non si hanno più notizie dello studente. Immediata la richiesta di rilascio da parte della sua università e della famiglia, ma da parte delle autorità locali nessuna risposta.

Arresto Polizia
Arresto Polizia

Il rapporto con Patrick Zaky

Il giovane è un grande amico di Patrick Zaky e non si esclude un collegamento tra i due fermi. L’Unione Europea da giorni chiede la liberazione dello studente egiziano di Bologna e nei prossimi giorni avanzerà una richiesta di rilascio anche di Santawy.

Due vicende molto simili e che potrebbero avere un obiettivo comune: mettere a tacere qualsiasi forma di dissenso. In futuro non si escludono ulteriori arresti. E proprio i rapporti con l’Egitto potrebbero essere uno dei primi argomenti da affrontare per il nuovo governo Draghi.


Bologna, arrestata una maestra per maltrattamenti

Sanremo 2021, Amadeus: “Non ho mai pensato di lasciare il Festival”