Formula 1, al GP di Monza duecentocinquanta tra medici e infermieri sugli spalti in occasione della gara.

In occasione del GP di Monza 250 persone saranno in tribuna per assistere alla gara, in calendario per il prossimo 6 settembre. Si tratta di medici e infermieri, eroi del coronavirus. La conferma arriva direttamente da Sticchi Damiani nel corso di un’intervista ai microfoni de il Corriere della Sera.

Sticchi Damini, al Gp di Monza 250 tra medici e infermieri

Sticchi Damiani ha annunciato la presenza di duecentocinquanta tra medici e infermieri, protagonisti della battaglia contro il coronavirus.

“Lo sport italiano non dimentica gli eroi del nostro tempo: medici e infermieri. Quelli che da quando è scoppiata la pandemia non si sono mai risparmiati, a costo anche della propria vita. Saranno celebrati il 6 settembre, durante l’evento più mediatico d’Italia: il Gran Premio d’Italia di Formula 1. Abbiamo invitato 250 medici che lottano contro il Covid-19 ad assistere alla gara e saranno gli unici spettatori ammessi visto che il GP si correrà a porte chiuse”.

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel

Face for fan, le sagome dei tifosi sugli spalti

Ma sulle tribune del GP di Monza ci saranno, in qualche modo, anche altri tifosi. Grazie all’iniziativa Face for fan, sugli spalti ci saranno le sagome dei tifosi. L’iniziativa stata presentata sui profili social dell’Aci, che ha specificato come il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

L’iniziativa nasce nel tentativo di colorare l’Autodromo in occasione di una delle gare più attese del Mondiale. Evidentemente l’effetto non sarà quello regalato dall’effettiva presenza dei tifosi sugli spalti.

La buona notizia è che entro la fine del Mondiale, che si concluderà a metà dicembre, si potrebbe procedere con alcune gare a porte parzialmente aperte.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza Formula 1 GP Monza motori News

ultimo aggiornamento: 27-08-2020


Formula 1, Verstappen: “Spa è il mio circuito preferito”

Autostrada A10: tutte le informazioni utili per partire preparati