Alessandro Matri domenica sfiderà il suo passato. Riviviamo la carriera dell’attaccante lombardo con la maglia rossonera.

MILANO – Alessandro Matri nasce il 19 agosto 1984 a Sant’Angelo Lodigiano. La sua prima passione è per il ciclismo ma una caduta lo porta a un cambiamento dei suoi progetti sportivi e inizia a giocare a calcio. Dopo aver iniziato a tirare i primi calci nella squadra della Virtus Don Bosco di Graffignana, passa prima al Fanfulla e poi grazie all’osservatore Ruben Buriani riesce ad approdare alle giovanili del Milan.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Alessandro Matri, le caratteristiche

Alessandro Matri nasce come centravanti puro ma ama muoversi lungo la profondità del campo e spicca per qualità dei movimenti offensivi e dei tempi di inserimento. Dotato di spirito di sacrificio, è anche abile nel pressing.

Alessandro Matri, la carriera

Alessandro Matri esordisce in Serie A il 24 maggio 2003 durante la trasferta del Milan persa a Piacenza con il punteggio di 4-2. L’attaccante ha giocato dal 1′ e quella è stata l’unica presenza con la maglia rossonera visto che nella seconda stagione non ha disputato nessuna partita con la prima squadra ma solamente con la Primavera. Da qui in poi è iniziata la sua carriera da “nomade” con vari prestiti prima di approdare al Cagliari e alla Juventus dove naturalmente si è messo in mostra con le sue reti.

Il ritorno al Milan avviene il 30 agosto del 2013 per 11 milioni di euro e indossa la maglia numero 9. Il suo esordio con i rossoneri lo fa proprio contro il Cagliari mentre la sua prima rete realizzata con la squadra nella quale è cresciuto è arrivato il 27 ottobre. La sua esperienza con la maglia del Milan è terminata a gennaio 2014 dopo 19 presenze in campionato e si è trasferito alla Fiorentina. Al termine della stagione ritorna dal prestito ma la sua carriera in rossonero si ferma lì.

Domenica sera Alessandro Matri ritroverà il Milan ed è pronto a fare male alla sua ex squadra.

milan

ultimo aggiornamento: 02-11-2017


Europa League – AEK Atene-Milan, le formazioni ufficiali

Massimiliano Mirabelli: “I tifosi meritano soddisfazioni, abbiamo le idee chiare”