Alessio Romagnoli, la carriera e la vita privata del difensore italiano

Andiamo a rivivere la carriera del difensore del Milan, Alessio Romagnoli. L’11 giugno 2015 firmava il contratto con i rossoneri.

chiudi

Caricamento Player...

Alessio Romagnoli profilo Alessio Romagnoli nasce il 12 gennaio 1995 ad Anzio. Nasce come difensore centrale ma allo stesso tempo in caso di emergenza può ricoprire anche il ruolo di terzino sinistro. Spesso risultati di essere prezioso anche in fase offensiva sia con le sue reti ma anche con gli assist che gli permettono di servire alla perfezione i suoi compagni. Romagnoli è stato paragonato spesso ad un’altra vecchia conoscenza del calcio milanista come Alessandro Nesta per le sue qualità di rendimento e per la rapidità nei movimenti.

11 agosto 2015: Alessio Romagnoli firma con il Milan

Dopo essere esploso con la maglia della Sampdoria, Sinisa Mihajlovic ha voluto Alessio Romagnoli al Milan tanto che l’11 agosto 2015 il giocatore romano firma un quinquennale con i rossoneri che lo hanno pagato ben 25 milioni di euro. Esordisce con questa maglia in Coppa Italia contro il Perugia mentre il suo primo gol lo realizza sempre in Tim Cup ma nella semifinale di ritorno contro l’Alessandria. Nella sua prima stagione con il Milan mette a referto ben 40 presenze. L’arrivo di Vincenzo Montella non cambia la situazione: il tecnico lo ha allenato negli allievi della Roma e gli da subito fiducia. Romagnoli la ricambia e riesce a vincere il primo trofeo da professionista a Doha quando in Supercoppa i rossoneri superarono la Juventus ai calci di rigore. Il primo gol in campionato con questa maglia viene realizzato il 15 aprile 2017 nel derby contro l’Inter.

Le curiosità su Alessio Romagnoli

Non solo il calcio, Alessio Romagnoli è un appassionato di tennis e di motociclismo: i suoi idoli sono Roger Federer e Valentino Rossi. Proprio in onore del pilota di Tavullia aveva scelto il numero 46 mentre quando si è trasferito al Milan ha scelto il 13 in onore del suo idolo Alessandro Nesta.