Alle 2.30 di questa notte ora di Liverpool, Alfie Evans è spirato. I genitori hanno comunicato la morte del piccolo di 21 mesi, affetto da una malattia neurologica degenerativa.

LIVERPOOL (GB) – Alfie Evans è morto nella notte. L’annuncio della dipartita del bimbo di 21 mesi gravemente affetto da una malattia neurologica degenerativa è stato trasmesso dai genitori. Il padre, Thomas, ha scritto sui social: “Il mio gladiatore ha abbassato lo scudo e ha guadagnato le ali alle 2:30. Sono disperato. Ti amo, ragazzo mio“. La madre, Kate James, tramite facebook: “Al nostro bimbo sono spuntate le ali intorno alle 2.30. I nostri cuori sono spezzati. Grazie a tutti per il sostegno“.

Il caso che ha scosso il mondo

Dopo la vicenda del piccolo Charlie, nel Regno Unito, precisamente a Liverpool, i riflettori si erano accesi sul caso di Alfie Evans, bambino di 21 mesi affetto da una malattia neurologica degenerativa ancora non del tutto diagnosticata. La Corte di Londra aveva autorizzato i medici a staccare i macchinari, andando contro il parere dei genitori, i quali avevano proposto di trasportare il bambino in Italia, all’Ospedale Bambino Gesù di Roma. Il Belpaese si era mobilitato valutando anche la concessione della cittadinanza al fine di agevolarne il trasferimento.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


‘Marcia del ritorno’, esercito israeliano uccide 3 palestinesi: dal 30 marzo sono 44 le vittime

Incontro Stati Uniti-Germania: gelo tra Merkel e Trump