Alfredo Pigna è morto all’età di 94 anni. E’ stata la voce della valanga azzurra e di Alberto Tomba. Ha condotta la ‘Domenica Sportiva’.

ROMA – Lutto nel mondo del giornalismo. E’ morto all’età di 94 anni Alfredo Pigna, voce storica della valanga azzurra e di Alberto Tomba. Ha condotta la Domenica Sportiva.

A dare la notizia della scomparsa è stato il collega Franco Zuccalà con un post su Facebook.

Chi era Alfredo Pigna, la biografia del giornalista

Nato a Napoli il 6 giugno 1926 (Gemelli), Alfredo Pigna ha iniziato la sua carriera da giornalista dopo la laurea in Legge. L’ingresso nel mondo della Rai è avvenuto tra il 1955 e il 1960. Già nel ’54 doveva avvenire il suo approdo a viale Mazzini, ma il contratto da minimo sindacale l’ha portato a rifiutare visto che guadagnava il doppio al Corriere della Sera.

Una voce indimenticabile dello sport italiano. E’ stato uno dei conduttori più conosciuti della Domenica Sportiva. Il giornalista ha lasciato la trasmissione nel 1974 con una media-record di oltre 9 milioni di spettatori. Ma il suo nome è fortemente legato allo sci. Ha raccontato tutte le imprese della valanga azzurra e di Alberto Tomba. Un nome che ha scritto pagine di storia del nostro sport. E con lui se ne va una personalità molto apprezzata e conosciuta da tutti gli appassionati di sci (e non solo n.d.r.).

Alfredo Pigna
fonte foto https://it.wikipedia.org/wiki/Alfredo_Pigna

Alfredo Pigna morto

La morte di Alfredo Pigna è stata annunciata dal suo collega e amico Franco Zuccalà su Facebook. Massimo riserbo da parte della famiglia che ha preferito non dare informazioni sui motivi del decesso.

Una scomparsa che lascia un vuoto incolmabile nel mondo dello sport italiano. Per anni ha raccontato in prima persona lo sci italiano e le imprese degli azzurri in tutte le altre discipline. E le sue telecronache rimarranno nella storia del giornalismo.

fonte foto copertina https://it.wikipedia.org/wiki/Alfredo_Pigna

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Alfredo Pigna cronaca giornalismo

ultimo aggiornamento: 20-11-2020


Bolzano, iniziata la campagna dei test rapidi: obbiettivo 350 mila tamponi in tre giorni

Svolta a Milano, stop al fumo alle fermate dei bus, negli stadi e nei parchi