Alitalia, Calenda: "Ue ha dato l'ok al prestito ponte da 400 milioni"

Alitalia, Calenda: “Ue ha dato l’ok al prestito ponte da 400 milioni”

In giornata hanno smentito l’ipotesi di una possibile acquisizione Lufthansa, Ferrovie dello Stato e Intesa Sanpaolo

C’è il via libera dell’Europa al prestito ponte di circa 400 milioni per Alitalia. Ad annunciarlo è stato il ministro per lo Sviluppo, Carlo Calenda, intervistato a ‘Otto e mezzo’. Come riferito dall’Ansa, il ministro ha così risposto alla domanda sulla questione: “Sì, certo, l’Europa ha dato l’ok per un prestito ponte di circa 400 milioni, a condizione che si faccia un lavoro di vendita“.

Lufthansa: “Non acquisteremo Alitalia

Nel corso della giornata erano arrivati diversi ‘no’ all’ipotesi di acquisizione di Alitalia. Tra questi anche quello della compagnia aerea tedesca Lufthansa, come chiarito dal direttore finanziario Ulrik Svensson: “Abbiamo una chiara intenzione di non acquistare Alitalia“.

Fs e Intesa Sanpaolo

Stessa risposta da parte di Ferrovie dello Stato e Intesa Sanpaolo. Il gruppo Fs: “In questo momento l’argomento non è di interesse e la società non è stata contattata da nessuno“. Carlo Messina, ceo del gruppo bancario, ha invece dichiarato, prima dell’inizo dell’assemblea degli azionisti a Torino: “Non esiste un piano B portato avanti da Intesa Sanpaolo. Non abbiamo un piano B e non compete a noi farlo. Noi siamo una banca, un’azienda che si occupa di credito e non di aeromobili“.

ultimo aggiornamento: 27-04-2017

X