La Commissione Ue ha approvato ristori per 12,8 milioni per Alitalia per compensare le perdite dirette registrate a gennaio a causa dell’emergenza Covid.

La Commissione Ue ha approvato un aiuto pubblico da 12,8 milioni da parte dell’Italia per Alitalia. Si tratta di una compensazione per le perdite causate dalla pandemia nel corso del mese di gennaio.

Ue, via libera ai ristori per Alitalia: 12,8 milioni dallo Stato

La buona notizia quindi è che la Commissione Ue ha approvato un aiuto da parte dello Stato. La cattiva notizia è che il via libera riguarda una cifra esigua, appena sufficiente per il pagamento degli stipendi.

La Commissione ha sbloccato gli aiuti di Stato per le perdite causate dall’emergenza Covid nel corso del mese di gennaio. Bruxelles rende noto che il provvedimento consente all’Italia di compensare i danni subiti da Alitalia. Inoltre sostiene che si tratti di un ristoro adeguato e che non va oltre quanto ritenuto necessario.

Alitalia
Alitalia

Il decreto Sostegni bis

In base alle ultime informazioni raccolte, il governo dovrebbe inserire nel decreto Sostegni Bis un provvedimento per Alitalia. Nel provvedimento dovrebbero essere stanziati circa 100 milioni di euro. Una cifra che consentirebbe alla società di pagare gli stipendi e soprattutto di evitare il blocco dei voli proprio nel momento in cui si sta rimettendo in moto la macchina del turismo. Il Mise ha commentato la notizia con una nota con la quale ha specificato che non si tratta di un prestito ponte come quelli del passato, quando la compagnia ha ricevuto dallo Stato fino a 900 milioni.


Stellantis, Tavares assicura: “Ogni marchio ha un finanziamento di 10 anni”

MotoGP, niente Gran Premio in Finlandia. Doppio appuntamento in Austria