Paura a Genova per allarme bomba al Tribunale. Una telefonata anonima ha minacciato una violenta esplosione alle undici. Sul posto anche l’unità cinofila.

Nuovo allarme bomba al Tribunale di Genova. Una telefonata anonima ha fatto sapere che alle ore 11 l’edificio sarebbe saltato in aria scatenando il panico. L’allarme è rientrato poco dopo le undici, quando non si sono verificate esplosioni e quando le autorità avevano ormai finito il sopralluogo senza trovare traccia di materiale esplosivo.

Allarme bomba al Tribunale di Genova: “Alle 11 salta tutto”

La telefonata anonima risale alle otto di mattina circa. Immediato l’intervento sul posto degli uomini delle forze dell’ordine. L’edificio è stato evacuato. Inoltre le autorità hanno isolato la zona chiudendola al traffico e alla circolazione dei pedoni. Dopo le undici, rientrato l’allarme, la situazione è tornata alla normalità sia all’interno che all’esterno dell’edificio.

Polizia di Stato
fonte foto https://www.facebook.com/poliziadistato.it/

L’intervento delle forze dell’ordine: edificio evacuato e zona isolata. Sul posto anche le unità cinofile

Le unità cinofile e gli artificieri hanno avviato le ricerche dell’ordigno senza trovare materiale esplosivo, Si sarebbe trattato quindi di un falso allarme bomba che le autorità non avrebbero potuto sottovalutare alla luce della gravità della minaccia.

Falso allarme bomba, situazione tornata alla normalità intorno alle undici e trenta

Intorno alle undici e trenta le autorità hanno autorizzato l’ingresso dei dipendenti all’interno dell’edificio. La minaccia si è rivelata infondata e le unità cinofile e gli artificieri non hanno trovato ordigni nel Tribunale.


Mafia, arrestato Nicosia dei Radicali: era il tramite dei boss in carcere. Nelle intercettazioni offese a Falcone

Lutto nel mondo dello sport, addio Gianfranco Civolani