Allarme meningite a Terni, ricoverato un ragazzo di 27 anni

Allarme meningite a Terni, ricoverato un ragazzo di 27 anni

Un ragazzo di 27 anni è stato ricoverato per sospetta meningite all’ospedale di Terni. Le condizioni del giovane non sono gravi.

TERNI – Allarme meningite a Terni. Un ragazzo di 27 anni è stato ricoverato all’ospedale con i sintomi della malattia infettiva, confermata successivamente dai controlli medici. Le condizioni del giovane non sono gravi e a breve dovrebbe lasciare il reparto di Rianimazione.

Nonostante questo, la USL della città umbra ha invitato tutte le persone che hanno avuto contatti con il paziente dal 12 al 20 dicembre 2018 di sottoporsi a profilassi antibiotica per evitare di diffondere un possibile contagio nel periodo di Natale. Al momento non si hanno notizie di altri cittadini infettati ma le prossime ore saranno fondamentali per far scendere il livello di allarme.

Ospedale San Giovanni Roma
Fonte foto: https://www.facebook.com/Cappellania-Ospedale-San-Giovanni-Camilliani-Roma

Allarme meningite a Terni, l’invito della USL: “Chi ha avuto contatti con il paziente si sottoponga alla profilassi antibiotica”

Con una nota – riportata da Umbria24.it – la USL di Terni invita tutte le persone che hanno avuto contatti con il 27enne ad effettuare la profilassi antibiotica: “Nel periodo di contagiosità, compreso tra il 12 e il 20 dicembre, il paziente ha frequentato alcuni luoghi pubblici. In particolare la palestra Tonic, sita in via del Centenario nei giorni 12 (ingresso ore 17.57), 14 (ingresso ore 17.27) e 17 (ingresso ore 11.13) e la discoteca Opificio il giorno 15“.

Si invitano – continua il comunicato – tutti coloro che hanno frequentato queste strutture di rivolgersi la medico di famiglia per sottoporsi alla profilassi antibiotica“.

Si tratta di una precauzione necessaria per evitare che il contagio si diffonda in tutta la città umbra. Fino a questo momento non sono stati registrati altri casi simili ma l’allerta resta molto alta. Fortunatamente le condizioni del ragazzo non sono gravi e nei prossimi giorni dovrebbe essere dimesso. Le analisi più approfondite a cui si sottoporrà il paziente nei prossimi giorni, chiariranno la provenienza di questo virus.

fonte foto copertina https://twitter.com/OspedaleTerni

ultimo aggiornamento: 21-12-2018

X