Allarme morbillo a Bari, otto casi sospetti all'ospedale Giovanni XIII

Allarme morbillo a Bari, otto casi sospetti all’ospedale Giovanni XIII

Casi sospetti di morbillo in un ospedale di Bari. Secondo i primi accertamenti il contagio è iniziato da una bambina di 10 anni di una coppia ‘no vax’.

BARI – Allarme a Bari. Al Policlinico della città pugliese sono stati riscontrati almeno otto casi di morbillo. Cinque sono stati accertati alle analisi effettuati in laboratorio mentre per gli altri tre bisognerà aspettare ancora qualche giorno.

Secondo i primi accertamenti effettuati dai medici, il contagio sarebbe partito da una bambina di 10 anni di una coppia di ‘no vax. La piccola ha prima contagiato la sorellina minore e un bambino di 11 mesi che non poteva essere vaccinato perché troppo piccolo.

Vaccini
Fonte foto: pixabay.com

Morbillo al Policlinico di Bari, colpiti anche tre adulti

Il caso è stato riportato anche da La Gazzetta del Mezzogiorno. Secondo quanto scrive il quotidiano, tra le persone contagiate ci sarebbero anche tre adulti. Per due di loro le analisi hanno confermato il contagio mentre per la terza si stanno attendendo i risultati anche se i sintomi sono quelli avuti anche dalle altre persone.

La situazione resta sotto controllo in tutto l’ospedale con la ministra Giulia Grillo che segue la situazione da vicino e potrebbe mandare nei prossimi giorni degli ispettori per verificare cosa realmente sia successo nel nosocomio. Il morbillo resta una delle malattie più contagiose ma anche pericolose che ci possano essere, specialmente se si viene contagiati in età adulta.

Nei prossimi giorni dovrebbero arrivare anche i risultati delle analisi delle ultime tre persone che presumibilmente sono state contagiate. L’attenzione resta molto alta perché altre persone potrebbero presentarsi al nosocomio con i sintomi del morbillo.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/walter.ricci.5

ultimo aggiornamento: 11-11-2018

X