Allarme terrorismo, 11 foreign fighters tornati in Italia. Salvini: Li monitoriamo minuto per minuto

Terrorismo, undici foreign fighter sono tornati in Italia. Tre sono stati arrestati, otto sono a piede libero. Matteo Salvini: Sono seguiti minuto per minuto.

Sono undici i foreign fighters tornati in Italia dal Medio Oriente dopo la sconfitta definitiva o quasi dell’Isis. A renderlo noto è stato il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Undici foreign fighters sono rientrati in Italia

Di 130 persone che hanno lasciato l’Italia alla volta di Siria e Iraq, dove si sono arruolati per combattere tra le fila dell’Isis, undici hanno fatto ritorno in Italia.

Foreign fighters: tre sono stati arrestati, altri otto sono costantemente monitorati dalle autorità italiane

Tre sono stati arrestati appena tornati in Italia, mentre gli altri otto sono costantemente monitorati dalle autorità italiane. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha assicurato che l’asticella della sicurezza resta elevatissimi e che gli otto foreign fighters a piede libero sul territorio italiano sono gli osservati speciali delle Forze dell’Ordine che con ogni probabilità monitoreranno anche le loro attività sui social per evitare che possano entrare in contatto con altre cellule presenti sul nostro territorio.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Matteo Salvini: Le forze di polizia mantengono un monitoraggio costante su tutto il territorio

Il numero uno del Viminale Matteo Salvini ha voluto rassicurare sul fatto che le autorità italiane continuano a monitorare con grande attenzione la situazione senza sottovalutare l’allarme terrorismo.

Di seguito il messaggio di Matteo Salvini sui foreign fighters tornati in Italia

“Tre sono in carcere e otto sono a piede libero seguiti minuto per minuto. Assicuro che le forze di polizia mantengono un monitoraggio costante su tutto il territorio nazionale, per contrastare ogni possibile atto di terrorismo”.

ultimo aggiornamento: 13-03-2019

X