A Barcellona allarme terrorismo. La Guardia Civil sta ricercando un marocchino, sospettato di aver dei contatti con ambiente radicali.

BARCELLONA (SPAGNA) – Sale il livello dell’allerta terrorismo in Spagna. La Guardia Civil – riferiscono i media locali – sta cercando un uomo marocchino, sospettato di avere dei contatti con ambienti radicali. L’allarme è stato lanciato via Twitter dal dipartimento di Stato americano per le prossime festività di primo anno.

Aumentate – si legge nel messaggio riportato da Il Messaggerola prudenza nelle zone in cui ci sono movimenti di veicoli, compresi bus nella zona delle Ramblas di Barcellona a Natale e Capodanno. Terroristi potrebbero compiere un attacco prendendo di mira zone turistiche, trasporti o altre zone pubbliche“.

Porto Barcellona
Barcellona (fonte foto https://twitter.com/VisitBCN_IT)

Terrorismo, allarme a Barcellona: ricercato un trentenne marocchino

I media spagnoli parlano di un marocchino di 30 anni dalla polizia locale che sarebbe pronto a colpire la città di Barcellona con un bus. L’allerta resta alta anche se il ministro dell’Interno catalano predica calma: “I Mossos d’Esquadra lavorano su questa minaccia che è una tra le tante ricevute“.

L’allarme resta alto in tutta la Spagna con un attenzione particolare alla città capitale della Catalogna. Un uomo di origine marocchina sarebbe pronto a colpire anche se ancora non si hanno conferme in questo senso. Dopo la strage di Strasburgo in quasi tutti i principali centri del mondo sono aumentati i controlli per evitare possibili attentati.

In questi giorni di Natale per esempio al Vaticano sono stati rafforzate le misure di sicurezza. Una scelta per consentire ai fedeli di vivere in maniera più tranquilla il Natale ma anche in vista di Capodanno l’allerta dovrebbe restare al livello massimo. Occhi puntati su Barcellona dove la minaccia di terrorismo è stata confermata dagli Stati Uniti. Le ricerche del marocchino continuano con la Guardia Civil che è sulle sue tracce.

fonte foto copertina https://twitter.com/Adnkronos


Libia, attacco kamikaze alla sede del Ministero degli Esteri: tre morti

Madrid, turista americana violentata: la denuncia sui social