Ritrovata a Corinaldo nel fango l’automobile di Brunella Chiu, la 56enne dispersa dopo l’alluvione di giovedì.

Brunella era stata risucchiata dal vortice di acqua e fango nella giornata di giovedì, nei pressi della sua casa. Le indagini sono alla ricerca del suo corpo, di cui ancora non si sa nulla. Ma è stata ritrovata ieri la sua auto inondata dall’alluvione: le condizioni della vettura sono disastrose. Le ricerche continuano per ritrovare la donna e sua figlia di 17 anni e Mattia di 8 anni di cui sono state rinvenute solo zaino e scarpe.

Alluvione maltempo
Alluvione maltempo

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le indagini

Ieri, 20 settembre, è stata ritrovata l’auto di Brunella Chiu, la donna di 56 anni dispersa nell’alluvione di giovedì scorso. Si trovava nei pressi della sua abitazione, a Barbara, quando la piena del Nevola ha fatto perdere di lei tutte le tracce.

Nel territorio di Corinaldo, ad Ancona, è stata rinvenuta la sua Bmw serie 1 bianca, in condizioni pietose e con alcuni pezzi mancanti. I sub dei Carabinieri di Pescara insieme ai sommozzatori della Finanza l’hanno individuata nel letto del fiume Nevola. Poi sono stati i Vigili del Fuoco a recuperarla.

Nell’auto c’erano i documenti che confermavano la sua appartenenza a Brunella Chiu. Nella giornata in cui Brunella è sparita c’era anche sua figlia 17enne Noemi insieme a lei: ma il corpo della donna non era presente all’interno della vettura e la figlia fa ancora parte dei 17 dispersi di cui si continuano le ricerche.

Manca ancora all’appello il piccolo Mattia di 8 anni, di cui il fango ha riportato a galla lo zainetto e le scarpe da tennis che indossava il giorno del disastro. E’ stato trovato a 8 Km dal punto dove sua madre ha perso le sue tracce, nel territorio di Castelleone di Suasa. Le ricerche si sono concentrate nella zona del torrente Nevola spostandosi poi più a valle.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-09-2022


Draghi: “Referendum russi un’altra violazione del diritto internazionale”  

La minaccia nucleare di Putin all’Occidente: “Non è un bluff”