Sommario articolo

Se vogliamo staccare un po’ dal social, ecco alcune alternative a Facebook Messenger fra le meno conosciute e più leggere.

Facebook Messenger è la piattaforma principale del più grande tra i vari social media presenti nella rete. Al giorno d’oggi vanta ancora una popolarità quasi imbattuta. Tuttavia, essendo legato al social network, non è proprio l’ideale, per esempio per chi è in “dieta social” oppure per chi ha bisogno di una App leggera e veloce, per esempio per uno smartphone non proprio recente o economico. Ecco alcune alternative a Facebook Messenger perfette per chi vuole rimanere connesso, ma lontano dalla ribalta del social.

Signal

signal logo
fonte foto: signal.org

Probabilmente la più sicura di tutte le app di messaggistica presenti sui vari store, Signal è la preferita della Commissione europea.
La caratteristica principale di Signal è data dalla crittografia end-to-end, presente nei messaggi, nelle videochiamate e nelle chiamate classiche.

Signal non è solo crittografia: nasconde i metadati dei messaggi in modo che sia difficile risalire alla posizione originale da cui si è mandato il messaggio. L’app richiede giusto il numero di cellulare, che però non viene associato al profilo .
Signal gestisce gli SMS, è in grado di creare chat segrete ancora più protette dal punto di vista della privacy ed ha anche le famose chat che si autodistruggono, il tutto in maniera completamente gratuita.

Telegram

alternative a WhatsApp Telegram

Il più grande tra i vari concorrenti di Facebook Messenger è Telegram.
Con più di 400 milioni di utenti Telegram offre un’interfaccia che farà sentire a casa chiunque provenga da Messenger. L’applicazione offre diversi vantaggi rispetto a Messenger, tra cui caratteristiche come gruppi con fino a 200.000 partecipanti, nessun limite alle dimensioni dei media, delle chat e condivisione di qualsiasi tipo di file tra utenti e gruppi.

Dal punto di vista della privacy Telegram ha una sicurezza niente male, ma vale la pena dire che la crittografia end-to-end è presente solo nei messaggi “segreti”.
I messaggi non segreti possono essere memorizzati sui server di Telegram, questo per renderli disponibili tra i vari dispositivi su cui abbiamo installata l’applicazione.
Ciliegina sulla torta è il prezzo: Telegram è completamente gratuito.

Threema

Sempre più popolare, Threema è un’altra alternativa incentrata sulla privacy che è diventata rapidamente un concorrente di Facebook Messenger. Questa applicazione è a pagamento e, dopo aver pagato circa tre dollari (sia su App Store che su Play Store) si sta a posto per il resto del tempo.

Threema è decisamente sicuro, avendo la crittografia end to end sia per i messaggi che per le chiamate. Come il sopracitato Signal l’applicazione non richiede il collegamento ne di numeri di telefono né di indirizzi email: tutte le chat sono gestite in modo anonimo e nessun dato viene raccolto, ne vengono mostrate pubblicità.

Viber

Alternative a Facebook Messenger Viber

Viber è un’applicazione incentrata su chiamate vocali e videochiamate, entrambe con la crittografia end-to-end di default. L’applicazione è gratuita e nasconde dei costi unicamente quando si fanno chiamate internazionali.

Esattamente come Telegram prevede l’esistenza di grandi gruppi di utenti a cui possibile universi, se invece siamo persone più solitarie con una maggiore attenzione nei confronti della privacy è possibile sfruttare i cosiddetti Trusted Contacts, ovvero utenti con cui è possibile stabilire una connessione ancora più sicura grazie ad uno scambio di chiavi crittografiche.


Come gestire e scaricare i nostri dati da Facebook

Calcolatrici online, in Rete ce ne sono più di quante ce ne servono