Per chi vuole scambiarsi messaggi senza sentirsi troppo controllato, ecco le migliori App alternative a WhatsApp, dalle più famose a quelle più “esotiche”.

WhatsApp è senza dubbio la App di messaggistica più utilizzata e difficilmente riusciremmo a farne completamente a meno. Ma se ci urge un certo desiderio di indipendenza, ci sono numerosi altri servizi che possiamo utilizzare. Prendendo in esame altre applicazioni che propongono un servizio simile, possiamo scoprire però che esistono ottime alternative a WhatsApp, spesso anche con funzioni o caratteristiche uniche o più interessanti.

Perché scegliere le alternative a WhatsApp?

Le ragioni per scegliere una App alternativa a WhatsApp sono molte e vanno dalla necessità di condividere allegati più grandi alla semplice privacy, oppure alla necessità di avere qualche funzione specifica che la popolare App di messaggistica non ha ancora. Ecco una selezione delle quattro migliori, per caratteristiche o curiosità.

Telegram

La prima alternativa a WhatsApp che possiamo testare è Telegram. La veste grafica è simile a quella di WhatsApp, il che è un vantaggio perché non ci impone di adattarci ad un’applicazione del tutto nuova con una grafica con la quale non siamo abituati ad interagire.

alternative a WhatsApp Telegram

Telegram dispone di tutte le principali funzioni di WhatsApp, tra le quali dobbiamo ricordare la possibilità di creare dei gruppi, di effettuare delle chiamate e di inviare file multimediali. L’app si è specializzata nel garantirci delle conversazioni sicure e ci offre inoltre la possibilità di entrare a far parte di gruppi pubblici con persone che condividono i nostri stessi interessi.

Wire

Tra le migliori alternative a WhatsApp dobbiamo ricordare anche Wire. Si tratta di un’applicazione che si mette in luce per la sua attenzione alla nostra privacy, garantendoci che tutti i messaggi inviati e ricevuti siano criptati.

alternative a WhatsApp Wire

Oltre ad inviare messaggi, possiamo effettuare chiamate vocali e videochiamate. Inoltre la app dispone delle cosiddette guest rooms, che possiamo utilizzare per conversare con persone che non fanno parte dei nostri contatti.
Oltre alla versione gratuita, è disponibile una versione a pagamento con delle funzioni aggiuntive sviluppata in particolare per i clienti business.

Signal

Signal è una delle migliori app di messaggistica se stiamo cercando uno strumento sicuro.

alternative a WhatsApp Signal

Dal punto di vista delle funzionalità, quest’applicazione è molto simile a Telegram, ma si differenzia da quest’ultimo perché garantisce un livello più alto di protezione dei messaggi di testo e dei contenuti multimediali che scambiamo con i nostri contatti.

Riot

L’ultima app da segnalare come valida alternativa a WhatsApp è Riot. Il servizio è disponibile per Windows, Mac, Linux, Android e iOS e come caratteristica peculiare ha la possibilità di essere sfruttata come app self-hosted.

alternative a WhatsApp Riot

Questo significa che ci viene data l’opportunità di gestire in prima persona tutti i dati che inviamo, evitando in questo modo qualunque problema di privacy.
Possiamo anche creare all’interno di uno stesso gruppo più chat in contemporanea, utilissimo soprattutto se abbiamo dei gruppi con un elevato numero di contatti. Non mancano le funzioni per le videochiamate e per le chiamate vocali.

Fonte foto copertina: pexels.com/photo/woman-using-smartphone-1510154/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
app guide messaggistica News tech whatsapp

ultimo aggiornamento: 02-11-2019


Netflix propone la velocità variabile sui video, i fan si dividono

Cos’è Pegasus e perché dovremmo aggiornare WhatsApp