Amanda Knox in conferenza nei college statunitensi: più di novemila sterline per ogni intervento, gli USA si dividono.

Passano gli anni ma Amanda Knox trova sempre il modo di restare sulla cresta dell’onda (e sulla copertina dei giornali). La ragazza nel bene e nel male è emersa come una delle macabre protagoniste dei tragici fatti di Perugia che hanno visto la morte della sua coinquilina Meredith (2007): prima condannata poi definitivamente assolta, Amanda è diventata soggetto di film e libri, oltre che ovviamente di trasmissioni, interviste e dibattiti televisivi.

L’ultima attività di Amanda però sta facendo discutere e non poco negli USA, dove la ragazza è impegnata in una serie di conferenze a pagamento nei college statunitensi. La parcella, secondo le indiscrezioni riportate dall’Ansa, supera i 9.000 dollari per ogni discorso.

Amanda Knox nei college, l’indignazione della famiglia Kercher

Immediata la reazione della famiglia di Meredith, la giovane brutalmente uccisa a Perugia: “Knox dovrebbe pensare alla sua vita senza tornare continuamente su questo caso dal quale ha solo da trarre profitti, in termini di fama e denaro”  ha dichiarato il legale della famiglia Kercher in una breve intervista rilasciata ai microfoni del Daily Mail.

Sono stata dipinta come il diavolo – le parole di Amanda agli studenti del Roanoke College riportate da l’Ansa. Tutto quello che e’ stato detto su di me non importa. L’unica cosa che conta è la verità. Se ho imparato qualcosa da questa esperienza è che la verità non si può nascondere ignorando la realtà. La domanda non è se qualcosa di male ti accadrà, ma come tu reagirai“.

Amanda Knox, film e libro

È innegabile che nel corso degli anni Amanda Knox sia diventata un personaggio fortemente mediatico, di grande impatto. Si è parlato di lei durante il processo, si è parlato della sua relazione con Raffale Sollecito e del suo essere apparentemente apatica, di ghiaccio.

Nel 2011 è uscito Amanda Knox: Murder on Trial in Italy, un film sulla vita della ragazza che si intreccia poi inevitabilmente all’omicidio di Perugia diretto da Robert Dornhelm.

Due anni dopo la ragazza ha messo nero su bianco la propria storia pubblicando il libro Waiting To Be Heard.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 28-01-2018


Trump: “Commercio? Europa ingiusta con gli Usa. Sul clima…”

Svezia – Morto Ingvar Kamprad, fondatore di IKEA