Apple, bene trimestrale nonostante iPhone ma in Borsa -5%

Le vendite di Apple e Amazon sono state colpite dall’indebolimento dell’economia globale, hanno comunicato i giganti della tecnologia.

Le azioni di Amazon sono crollate di oltre il 15% dopo la chiusura del mercato azionario statunitense, poiché l’azienda prevede vendite minori del previsto nelle festività natalizie.

Anche le azioni Apple hanno perso valore dopo aver avvertito di un rallentamento della domanda.

Apple Watch

Entrambi i Gruppi hanno citato l’aumento del costo della vita come un fattore che erode il potere d’acquisto dei consumatori.

Siamo positivi sul Natale, ma siamo realistici sul fatto che ci siano vari fattori che pesano sui portafogli delle persone”, ha detto il direttore finanziario di Amazon Brian Olsavsky agli analisti in una riunione per discutere i risultati.

Il fondatore di Amazon Jeff Bezos, che rimane presidente della società, ha recentemente avvertito dei segnali preoccupanti provenienti dall’economia, per colpa dei prezzi aumentati anche sui beni di prima necessità.

Apple, vista come una delle aziende più stabili dei giganti della tecnologia, non è stata immune alla situazione negativa.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Apple “Inverno di malcontento” per colpa della crisi

Nel suo aggiornamento settimanale Apple ha riferito che le vendite sono aumentate dell’8% a 90,1 miliardi di dollari nei tre mesi fino a settembre rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Questo è stato un record trimestrale, anche se le vendite di iPhone sono più deboli del previsto e da una crescita modesta in Cina.

Ma i dirigenti Apple hanno avvertito gli investitori che stavano vedendo una debolezza nella pubblicità digitale e nei giochi e si aspettano un forte calo delle vendite di computer Mac.

“La capacità di Apple di vendere hardware ad alto prezzo nell’ambiente attuale sfida tutte le regole”, ha detto Sophie Lund-Yates, analista principale di azioni di Hargreaves Lansdown.

Sia Apple che Amazon hanno visto il boom degli affari durante la pandemia, poiché più una attività si è spostata online.

Ma le vendite si sono attenuate significativamente nell’ultimo anno, poiché i consumatori fanno di nuovo più acquisti di persona e hanno cambiato le loro abitudini di acquisto in risposta all’aumento dei prezzi.

Ad Amazon, le vendite complessive nei tre mesi fino a settembre sono aumentate del 15% su base annua a 127,1 miliardi di dollari, ma il suo business internazionale si è ridotto. La crescita è rallentata nella sua unità di servizi cloud.

Mentre le vendite di Amazon sono state forti a luglio, si sono indebolite in agosto e settembre, specialmente in Europa, ha detto Olsavsky, incolpando i problemi di un “ambiente recessivo più duro”.

Anche i costi per articoli come il carburante sono in aumento, il che è probabile che colpisca i profitti, ha aggiunto.

“tempi di preoccupazione per Amazon, in linea con altre grandi tecnologie”, ha detto Paolo Pescatore, analista di PP Foresight. “Questo sarà un inverno di malcontento”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-10-2022


Allarme inflazione, ad ottobre soglia +12%

La prima manovra economica di Giorgia Meloni