Elezioni amministrative, Grillo: “Crescita lenta, ma inesorabile”

Flop del M5S alle comunali: al ballottaggio centrosinistra e centrodestra. Grillo dopo le amministrative: “L’importante è non mollare mai”.

chiudi

Caricamento Player...

Le elezioni amministrative non hanno sorriso al Movimento Cinque Stelle, fuori dai ballottaggi in tutte le grandi città. Tuttavia, Beppe Grillo guarda avanti con ottimismo: “Il M5S – ha dichiarato il leader penta-stellato dalle pagine online del suo sito – è stata la forza politica più presente a questa tornata elettorale. Gli altri partiti si sono camuffati, soprattutto il Pd che si è presentato in circa metà dei comuni rispetto al Movimento. I risultati – ha aggiunto – sono indice di una crescita lenta, ma inesorabile. Adesso il primo obbiettivo è dare il massimo supporto ai nostri candidati al ballottaggio. A luglio avremo il candidato presidente della regione siciliana, a settembre avremo il candidato premier. Dopo ci saranno le politiche e l’obiettivo è andare al governo. Successi e fallimenti fanno parte della nostra storia. L’importante è non mollare mai”.

Comunali, quadro politico bipolare

Insomma, la parola d’ordine è fiducia. Fiducioso è anche Matteo Renzi, dopo i risultati delle amministrative, che riconsegna un quadro politico bipolare. Ai ballottaggi, infatti, se la giocheranno i candidati sindaci di centrodestra e centrosinistra. Ecco la esternazioni rilasciate dall’ex Premier, in visita stamane alle città terremotate del Lazio: “Buoni i dati delle amministrative, adesso avanti per i ballottaggi. In bocca al lupo ai sindaci già eletti. Il giorno dopo delle elezioni – ha sottolineato il segretario del PD – solitamente si fanno tante analisi, chiacchiere e discussioni, come è persino naturale. Noi oggi abbiamo fatto una scelta diversa. Con il presidente del Lazio Nicola Zingaretti abbiamo preso una macchina e siamo saliti a Accumoli e Amatrice per fare il punto sui cantieri. Senza dirlo ai giornali, senza dirlo a nessuno”.