Android e Chrome OS combinati in un solo sistema?

I due sistemi operativi di Google, Android e Chrome OS, potrebbero convergere in un solo progetto, ma le modalità sono ancora sotto stretto riserbo.

chiudi

Caricamento Player...

Google gestisce da diversi anni due sistemi operativi dedicati a mondi apparentemente simili: Chrome OS dedicato ai computer ultraportatili e Android dedicato a smartphone e tablet, ha sempre difeso l’idea di seguirli come elementi distinti della sua strategia. Almeno fino a ieri, quando il Wall Street Journal ha riportato in un suo articolo che i due sistemi operativi potrebbero essere unificati entro il 2017. Sempre secondo l’articolo, anche se il rilascio ufficiale è previsto fra due anni, alcune anteprime potrebbero essere disponibili già a partire dal prossimo anno.

Compatibile con tutto

Questo nuovo sistema operativo, sempre secondo WSJ, dovrebbe essere compatibile anche con i computer, anche se non è ancora chiaro se ci riferisce ai tradizionali computer che utilizzano sistemi operativi diversi o a PC dedicati. Certo è che per Google sarebbe senza dubbio interessante poter offrire il proprio sistema operativo anche ai possessori di computer Windows o Mac. Le voci di corridoio, che dopo l’annuncio si susseguono, sono iniziate ben due anni fa, quando Google, che ricordiamo ora si chiama Alphabet, ha designato come direttore di Android e Chrome OS la stessa persona, Sundar Pichai. Ora che le voci di una possibile fusione sembrano confermate, Google ha anche ammesso che si tratta di un progetto su cui gli ingegneri sono al lavoro da due anni.

Tuttavia, questa fusione non sembra voler condannare uno dei due sistemi a sparire: chi temeva per l’abbandono di Chrome OS è stato immediatamente tranquillizzato da Hiroshi Lockheimer, vice presidente senior di Android e Chrome OS, che sul suo profilo Twitter annuncia: C’è molto interesse per i Chromebook e siamo molto impegnati con Chrome OS. Ne ho appena comprati due per i miei figli per la scuola!. Un modo simpatico per fugare ogni dubbio sul futuro di Chrome OS, che continuerà a esistere.

Fonte foto copertina: talkandroid.com