Andy Jassy il nuovo amministratore delegato di Amazon. Il manager prende il posto di Jeff Bezos.

ROMA – Dal 5 luglio 2021 Andy Jassy è il nuovo amministratore delegato di Amazon. Il manager prende il posto Jeff Bezos, destinato a diventare presidente esecutivo della multinazionale che ha creato circa 30 anni fa, nel terzo trimestre del 2021.Una scelta fortemente voluta dal miliardario americano per concentrare le sue energie e la sua attenzione “su nuovi prodotti e iniziative“.

La nota di Jeff Bezos

La decisione è stata comunicata dallo stesso Jeff Bezos con una nota, riportata dal Corriere della Sera: “Nel mio ruolo di presidente esecutivo, intendo concentrare le mie energie e la mia attenzione su nuovi prodotti e iniziative. Se viene fatta bene, un’invenzione, per quanto sorprendente, qualche anno dopo diventa normale. La gente inizia sbadigliare e quello sbadiglio è il più grande complimento che un inventore possa ricevere“.

Ma il fondatore di Amazon è molto contento dei risultati ottenuti in questo periodo: “Quando guardate i nostri risultati finanziari, quello che state vedendo in realtà sono i risultati cumulativi a lungo termine di quell’innovazione. In questo vedo Amazon al massimo delle sue capacità di inventiva, e ciò lo rende un momento ottimale per questa transazione“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Jeff Bezos
Jeff Bezos

Chi è Andy Jassy

Nato a Scarsdale, Jassy è considerato come uno dei talenti dell’impero Amazon. Sostanzialmente quello che tocca diventa oro. La sua area di competenza ha fatto registrare miliardi di profitti. Sono nel 2020 ha portato in cassa più del 60% dei profitti della società.

Per quanto riguarda la vita privata, sappiamo che il nuovo Ceo di Amazon è particolarmente attivo nel mondo del volontariato, ama l’hockey sul ghiaccio ed è proprietario di una squadra della Lega Nazionale.

È sposato dal 1997 con Elana Rochelle Capla, dalla quale ha avuto due figli.

Quarto trimestre positivo, il 2020 si conclude nel migliore dei modi nonostante il Covid

Un 2020 che si è concluso nel migliore dei modi per Amazon. La multinazionale di Jeff Bezos nel quarto trimestre dell’anno caratterizzato dalla pandemia ha registrato una crescita dei ricavi del 44% a 125,56 miliardi di dollari. Una chiusura sopra le attese degli analisti che avevano preventivato i 119,7 miliardi. L’utile dell’azione, invece, si è fermato a 14,09 dollari.

Numeri che confermano come l’emergenza coronavirus non ha portato particolari problemi ad Amazon. Gli acquisti online per il Covid-19 sono aumentati e la multinazionale di Jeff Bezos ha avuto una crescita importante. Trend destinato ad essere confermato anche nei primi mesi del 2021 per le restrizioni dovute al Covid.


5 luglio, il ‘compleanno’ di Amazon: e il colosso dell’e-commerce cambia CEO

Chi è Andy Jassy, nuovo Ceo di Amazon