Le ricerche di Angela Celentano iniziarono il 14 agosto 1996, a distanza di pochi giorni dalla sua scomparsa, sul monte Faito.

È arrivata la segnalazione di una foto raffigurante una ragazza molto somigliante con una sorella di Angela. Il legale della famiglia Celentano ha dichiarato: “Un neo potrebbe corrispondere a quello che aveva la piccola e ci sono i rapporti degli attuali genitori di questa ragazza, che vive in America Latina, con Vico Equense”. 

Le ricerche di Angela Celentano iniziarono il 14 agosto 1996, a distanza di pochi giorni dalla sua scomparsa, sul monte Faito. Quella che ai tempi era una bambina di soli tre anni, scomparve nel nulla sul Monte Faito a Vico Equense il 10 agosto del 1996. Nonostante le numerose ricerche e le indagini, dopo ben 26 anni ancora il caso della scomparsa della piccola Angela Celentano non condusse mai ad una pista concreta. 

sirene Polizia

Nonostante ciò, durante tutti questi anni la famiglia Celentano non ha mai smesso di crederci, nella speranza di poter riabbracciare la loro piccola. Ad oggi è sbucata una foto raffigurante una ragazza molto simile con una delle altre figlie.  

Luigi Ferrandino, il legale della famiglia Celentano, ha spiegato: ”La segnalazione è giunta lo scorso giugno – spiega – e dopo attività private siamo venuti in possesso di una foto della ragazza, incredibilmente somigliante con un’altra delle figlie dei Celentano”.  

Ci sarebbe anche un neo che potrebbe essere lo stesso che la piccola aveva. Ed anche i rapporti con la Campania e con Vico Equense degli attuali genitori della ragazza in questione, residente in America Latina. 

Catello Celentano, il padre di Angela, ha fatto sapere che l’immagine della ragazza corrisponderebbe “in maniera quasi reale alle sembianze che Angela avrebbe oggi“. E continua: “È stata forte la nostra emozione. Maria ha pianto vedendola. Riteniamo che i social siano di fondamentale importanza poiché ci consentono di spingere la ricerca in ogni angolo del pianeta”. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 04-09-2022


Tredicenne caduto dal balcone a Napoli: possibile istigazione al suicidio via sms

Fratelli Bianchi accusati di una nuova aggressione