L’Angelus di Papa Francesco di domenica 21 febbraio: “Il Vangelo di inizio Quaresima ci parla di Gesù nel deserto”.

CITTA’ DEL VATICANO – Angelus di domenica 21 febbraio di Papa Francesco a porte aperte. Il Pontefice si è affacciato alla finestra dello studio nel Palazzo Apostolico Vaticano per pregare insieme ai fedeli riuniti in Piazza San Pietro.

L’Angelus di Papa Francesco

Il Pontefice prima dell’Angelus ha ricordato che “il Vangelo di inizio Quaresima ci ricorda che la vita del cristiano è un combattimento contro lo spirito del male. Ci mostra che Gesù ha affrontato volontariamente il Tentatore e lo ha vinto; e al tempo stesso ci rammenta che al diavolo è concessa la possibilità di agire anche su di noi con le tentazioni […]. In queste Gesù mai dialoga con il diavolo, mai. Nella sua vita Gesù mai ha fatto il dialogo con il diavolo […]. Non risponde con le sue parole, risponde con la Parola di Dio, con tre passi dalla Scrittura. E’ questo per tutti noi […]“.

Nel tempo di Quaresima – ha aggiunto il Pontefice – lo Spirito Santo sospinge anche noi ad entrare nel deserto. Non si tratta di un luogo fisico, ma di una dimensione esistenziale in cui fare silenzio, metterci in ascolto della parola di Dio […]. Siamo chiamati a camminare sui sentieri di Dio, rinnovando le promesse del nostro Battesimo: rinunciare a Satana, a tutte le sue opere e a tutte le sue seduzioni. Il nemico è li accovacciato, stare attenti. Ma mai dialogare con lui. Ci affidiamo alla materna intercessione della Vergine Maria […]“.

udienza privata Papa Francesco
Papa Francesco

“Il mio pensiero va al Santuario di Plock”

In questa domenica – ha concluso Bergoglio – il mio pensiero va al Santuario di Plock, in Polonia, dove novant’anni fa il Signore Gesù si manifestò a Santa Faustina Kowalska, affidandole uno speciale messaggio della Divina Misericordia. Mediante San Giovanni Paolo II, quel messaggio è giunto al mondo intero, e non è altro che il Vangelo di Gesù Cristo, morto e risorto, che ci dona la misericordia del Padre […]“.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


Il virus in Italia: il 21 febbraio 2020 iniziava l’incubo del Covid. I titoli dei giornali dello scorso anno

Incidente sul lavoro nel Reggiano, morto un agricoltore di 60 anni