Milano, cani e gatti non pagano più il biglietto sui mezzi di trasporto

Svolta a Milano, cani e gatti non pagano più il biglietto sui mezzi di trasporto

Svolta a Milano. I cani e i gatti non pagano più il biglietto sui mezzi pubblici. Attesa per il via libera del Consiglio Comunale.

MILANO – A Milano gli animali potranno utilizzare i mezzi di trasporto senza pagare il biglietto. La svolta definitiva è attesa per lunedì 17 giugno 2019 quando il Comune dovrebbe dare il via libera all’emendamento proposto dalla Lega ma che ha visto l’ok anche da parte della maggioranza.

Il provvedimento prevede la possibilità di far salire gli animali sui mezzi pubblici sempre senza limitazione d’orario. “E‘ ammesso il trasporto di animali – recitava la vecchia norma – alle seguenti condizioni: cani gatti e altri animali domestici di piccole dimensioni custoditi in apposito contenitore il cui lato maggiore non superi le dimensioni di 50 cm; cani di piccola o media taglia muniti di museruola e tenuti al guinzaglio sono ammessi dall’inizio del servizio fino alle 7:30, dalle 9:30 alle 17:30 e dalle ore 20:40 a fine servizio. E’ ammesso il trasporto di un cane per vettura. Per ogni cane dovrà essere convalidato un biglietto a tariffa ordinaria valido per la tratta interessata. Cani che accompagno non vedenti o ipovedenti sono ammessi in vettura gratuitamente e senza limitazioni di orario“. Ma da lunedì tutto può cambiare.

Metro Milano
fonte foto https://twitter.com/andreacorsini_

Milano, cani gratis sui mezzi pubblici: maggioranza e opposizioni uniti

La proposta della Lega ha unito maggioranza e opposizione a Milano. “E’ una svolta significativa – commenta l’assessore alla Mobilità Granelli la giunta si è detta favorevole perché gli animali d’affezione fanno parte a tutti gli effetti delle famiglie milanesi che ormai usano i mezzi non solo per andare a lavoro ma per vivere la città“.

Soddisfatto anche il Carroccio: “La gratuità di questo biglietto sarebbe di sicuro un incentivo a non lasciare a casa i nostri cuccioli, ma a portarli, com’è giusto che sia, sempre con noi“. Dopo il via libera del Comune di Milano la norma entrerà in vigore.

fonte foto copertina https://twitter.com/andreacorsini_

ultimo aggiornamento: 25-06-2019

X