Il 24 maggio si festeggia l’anniversario dell’apertura del ponte di Brooklyn, una delle strutture più belle e imponenti del mondo.

ROMA – Era il 24 maggio del 1883 quando per la prima volta nella storia si poteva transitare sul ponte di Brooklyn, progettato dall’ingegnere tedesco John Augustus Roebling. La struttura, che per lungo tempo è stato la più lunga del mondo, è stato costruito d’acciaio e attraversa il fiume East River, collegando Manatthan con il quartiere Brooklyn di New York.

ponte di Brooklyn

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Ponte di Brooklyn, la costruzione

L’idea di collegare Manatthan con New York era nata nel 1867 quando è iniziata la progettazione del ponte. Tre anni dopo è iniziata la costruzione. Il presidente degli Stati Uniti dell’epoca, Ulysses S. Grant, stanziò ben 15,5 milioni di dollari per completare l’opera.

Sono stati ben 600 gli operai utilizzati per la costruzione della struttura. 27 di loro sono morti durante i lavori per embolia gassosa, causata dalle immersioni nelle camere di scavo sottomarine.

Non solo i manovali, ma anche l’ingegnere fu vittima di un incidente nel 1869 mentre stava attraccando il traghetto. Il suo posto fu preso dal figlio Washington. Ma la sua avventura a capo dei lavori durò davvero poco, visto che rimase paralizzato dopo aver avuto l’embolia gassosa. I lavori furono completati dalla moglie, Emily Warren Roebling, che operò sotto la supervisione del marito.

Statua Roebling
La statua dedicata all’ingegner Roebling (fonte foto https://www.facebook.com/sklette1)

Le caratteristiche del ponte di Brooklyn: la lunghezza e il peso

La lunghezza del ponte di Brooklyn è di 1825 metri. La struttura è costituita da quattro cavi di acciaio che sono assicurati ad ancoraggi fissati ad apposite piastre. I due piloni si poggiano su grandi cassoni come quattro campi da tennis. La base dell’opera è stata costruita con delle travi di acciaio del peso di quattro tonnellate ciascuna assicurate a tiranti verticali.

Attualmente il ponte di Brooklyn ha ben sei corsie (tre verso Manatthan e altrettante verso New York). Quelle esterne e intermedie sono destinate ai mezzi a motori mentre quelle centrali sono per dedicate ai pedoni e ai ciclisti.

Cinque curiosità sul ponte di Brooklyn

Ora andiamo a scoprire cinque curiosità sul Ponte di Brooklyn

• Sei giorni dopo l’apertura a New York sono circolate alcune voci che parlavano di un imminente crollo del ponte. Il falso allarme provocò 12 morti, causati dal fuggi-fuggi generale.

• Nel 1876 fu effettuata la prima attraversata da parte di Farrington. Il capomeccanico, che ha utilizzato una teleferica con un motore a vapore, ci ha messo ben 22 minuti.

• Nel 1885 Robert Oldum si tuffò nell’East River gettandosi dal ponte. Esperienza non troppo fortunata, visto che morì poco dopo a causa di un’emorragia interna.

• Il ponte di Brooklyn in passato è stato protagonista di molti film come per esempio Dall’altro lato della strada.

• Le due torri sono utilizzate dai falchi come luogo di nidificazione.

Di seguito il video con la bellezza del tramonto vista dal ponte di Brooklyn

fonte foto copertina https://pixabay.com/it/new-york-city-ponte-di-brooklyn-336475/

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-05-2018


Taranto, professore picchiato dal padre di un alunno

Incidente ferroviario a Caluso: un treno travolge un camion