2 aprile 2005, moriva Giovanni Paolo II: chi era Karol Wojtyla

Il 2 aprile 2005 moriva Papa Giovanni Paolo II

Il 2 aprile 2005 nella Santa Sede si spegneva Giovanni Paolo II, il 264° papa della Chiesa Cattolica e il 6° sovrano della Città del Vaticano.

ROMA – Erano le 21:37 di sabato 2 aprile 2005 quando le luci della Santa Sede si spensero per annunciare la morte di Papa Giovanni Paolo II. La sua scomparsa fu confermata anche da parte del portavoce Joaquin Navarro-Valls. Un decesso che sconvolse l’intera Chiesa visto che il Pontefice era amato dai fedeli per il suo modo di fare.

Vaticano
fonte foto https://twitter.com/_viihgs

Chi era Giovanni Paolo II

Karol Wojtyla è nato a Wadowice il 18 maggio 1920 sotto il segno del Toro. Infanzia non semplice per il futuro Pontefice visto che all’età di nove anni ha perso la mamma per un’insufficienza renale, scomparsa che il piccolo Karol ha commentato con un semplice “era la volontà di Dio” e qualche anno dopo il fratello maggiore. Terminati gli studi liceali ha deciso di trasferirsi a Cracovia per frequentare l’università.

L’avvicinamento al mondo della Chiesa è avvenuto durante la Seconda Guerra Mondiale tanto che nel 1946 è stato ordinato presbitero. La sua ascesa è inarrestabile e a soli 58 anni ha preso parte al suo primo conclave per eleggere il nuovo Papa. Era il settembre 1978 quando è stato eletto papa Luciani. Una nomina durata solo 33 giorni visto che – per motivi ancora non chiari – il Pontefice è stato trovato senza vita. Da qui la seconda riunione dei cardinali che ha portato alla nomina di Wojtyla. Karol ha scelto il nome di Giovanni Paolo II per dare continuità alla decisione del suo predecessore.

Quasi trent’anni di Pontificato per il cardinale polacco che lo hanno fatto entrare nella storia della Chiesa. Ma la sua avventura da Papa poteva rischiare di finire dopo pochi anni. Nel 1981 in piazza San Pietro è rimasto vittima di un attentato da parte di Mehmet Ali Agca. Le sue condizioni sin da subito erano sembrate molto gravi ma Wojtyla è riuscito a superare la fase critica. Qualche anno dopo ha incontrato il killer, perdonandolo. Una vita dedicata alla Chiesa e ai suoi fedeli, questo lo hanno reso il Papa più amato di sempre.

fonte foto copertina https://twitter.com/_viihgs

ultimo aggiornamento: 02-04-2019

X