Il 13 giugno del 1988 a Lisbona nasceva Fernando Pessoa. Andiamo alla scoperta di uno dei poeti più importanti del Portogallo.

LISBONA (PORTOGALLO) – Il 13 giugno del 1988 nasceva a Lisbona Fernando Pessoa. Non fu un’infanzia semplice per il futuro poeta vista la morte del padre quando aveva cinque anni e la perdita prematura del fratello più piccolo. L’autore portoghese si avvicinò alla scrittura quando si trasferì in Sudafrica, dopo il nuovo matrimonio della madre con il console del Portogallo a Durban.

Completato gli studi, Pessoa decise di ritornare a Lisbona per continuare la sua attività di poeta sia in lingua portoghese ma soprattutto in inglese, che ha fatto la fortuna della sua carriera. Oltre a questa attività, Fernando si è dedicato anche alla traduzione di corrispondenze commerciali per aumentare i suoi introiti.

La vita di Pessoa è stata condizionata dall’abuso di alcool. Il 29 novembre del 1935 è stato ricoverato per una crisi epatica che lo ha portato al decesso il giorno dopo all’età di 47 anni.

Di seguito il video con la canzone Essere o non essere dei Nomadi

Fernando Pessoa poeta: l’uso degli eteronimi

La carriera poetica di Fernando Pessoa è stata caratterizzata dall’invenzione degli eteronimi. Che cosa sono? Il portoghese ha scritto le sue opere con identità inizialmente inventate ma che con il passare del tempo sono diventate autentiche e molto diverse dall’autore stesso. Tra i più noti troviamo Álvaro de Campos, Ricardo Reis e Alberto Caeiro.

Tra i tanti utilizzati da Pessoa ha una certa importanza anche Bernardo Soares, autore del Libro dell’inquietudine. In lui si possono trovare notevoli somiglianze con Fernando ma a differenza degli altri possiede anche una data di nascita e di morte, con quest’ultima avuta da Ricardo Reis.

Fernando Pessoa: fidanzata e vita privata

Nella vita di Fernando Pessoa c’è solo stata una donna: Ophélia Queiroz. Il poeta l’ha conosciuta nell’ufficio dove lavorare ed è stata la musa della opera Lettere alla fidanzata.

Risposi a un annuncio – si legge nel capolavoro –  del Diário de Notícias. Avevo diciannove anni, ero allegra, sveglia, indipendente e, contro la volontà dei miei familiari, decisi di trovare un impiego. Tutto cominciò con sguardi, bigliettini e messaggi che mi lasciava di soppiatto sulla scrivania“.

Cinque curiosità su Fernando Pessoa

Di seguito cinque notizie curiose sul poeta

• Roberto Vecchioni ha dedicato a Pessoa la canzone Le lettere d’amore inserita nell’album Il cielo capovolto.

• Ad Oporto è stata creata l’Universidade Fernando Pessoa.

• È stato il primo portoghese a figurare nella prestigiosa raccolta francese della letterature Pléiade.

• Il critico letterario Harold Bloom lo definì come il poeta più rappresentativo del XX secolo insieme a Pablo Neruda.

• È citato nella canzone Essere o non essere dei Nomadi.

Di seguito il video con la canzone Le lettere d’amore di Roberto Vecchioni

fonte foto copertina https://www.facebook.com/FernandoPessoa.IT/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
13 giugno 13 giugno 1988 cronaca Fernando Pessoa lisbona

ultimo aggiornamento: 13-06-2018


Operazione antimafia a Latina, in manette 20 persone

Rassegna stampa di mercoledì 13 giugno