Il 20 luglio 1969, per la prima volta nella storia, l’uomo sbarca sulla Luna. La missione spaziale Apollo 11 portò Neil Armstrong e Buzz Aldrin allo storico allunaggio.

Oggi ricorre una data storica e di fondamentale importanza nella storia dell’uomo: il 20 luglio 1969, per la prima volta nella storia, avviene lo sbarco sulla Luna.

Lo storico sbarco sulla Luna

Sei ore dopo l’allunaggio, gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin mettono piede sul satellite. L’evento conclude la corsa allo spazio iniziata sotto la presidenza Kennedy e si risolve a favore degli Stati Uniti rispetto all’Unione Sovietica.

https://www.youtube.com/watch?v=UVZzrb3bJtQ

La missione Apollo 11

La missione spaziale, denominata Apollo 11, iniziò il 16 luglio dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral lanciata da un razzo Saturn V. Si trattò della quinta missione della Nasa. Il 20 luglio 1969 il modulo lunare chiamato “Eagle” – sul quale si trovavano Armstrong e Aldrin – venne separato dal modulo di comando, detto “Columbia”. L’allunaggio avvenne alle 22.17 italiane: “Houston, qui Base della Tranquillità. L’Eagle è atterrato“, le parole di Armstrong alla Nasa.

20 luglio 1969: 51 anni dallo sbarco sulla Luna

Secondo il programma, Armstrong e Aldrin avrebbero dovuto riposare per quattro ore all’interno del modulo lunare prima di prepararsi all’uscita, programmata per le 8:17 italiane. Invece, sei ore e mezza dopo aver toccato il suolo, alle 4:57 italiane, Armstrong compì la discesa sulla superficie e effettuò lo storico sbarco sulla Luna, seguito da Aldrin: i due astronauti trascorsero 2 ore e 31 minuti a fotografare la superficie lunare e raccogliere campioni di roccia.

Neil Armstrong
fonte foto https://www.facebook.com/neilarmstrongofficial/

L’annuncio di Ruggero Orlando

L’evento fu seguito dalla televisione a livello mondiale. La Rai, a partire dalle 19.28 di domenica 20 luglio 1969, seguì l’evento dallo Studio Tre: oltre 25 ore di diretta condotta da Tito Stagno, Andrea Barbato, Piero Forcella e, in collegamento da Houston, Ruggero Orlando. Famoso il “ha toccato” da parte di Stagno che anticipa di qualche secondo perfino il corrispondente dagli Stati Uniti.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Giallo Metropol, cena tra Salvini e Savoini alla vigilia dell’incontro con i russi

Golfo, gli Stati Uniti inviano 500 soldati in Arabia Saudita. L’Iran: “Non temiamo nessuno”