Il rapporto Reuters rivela che Ansa è prima per affidabilità per il quinto anno consecutivo.

Il Digital News Report 2022 dell’Istituto Reuters certifica all’agenzia ANSA il primato in Italia per affidabilità tra le testate di informazione online. Ansa si aggiudica prima per il quinto anno consecutivo confermando questa tendenza. La classifica di Reuters si apre con il 73% di fiducia degli italiani nell’agenzia Ansa seguita da Il Sole24Ore e Sky tg24 a pari merito con il 65%.

Quello che si evince dal rapporto Reuters inoltre è un calo di interesse per le notizie traumatiche come la guerra in Ucraina e la pandemia dopo l’impennata avuta con il Covid, la cosiddetta infodemia che ci ha accompagnato per oltre due anni. Ora questa voracità di reperire notizie è calata e le persone tendono a evitare argomenti “pesanti“. In Germania il 36% evita le notizie sulla guerra, ad esempio. La maggior parte degli intervistati afferma che “le notizie hanno un effetto negativo sul loro umore”.

Giornali computer
Giornali computer

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Sfiducia dei lettori nelle fonti di informazioni

Diminuisce anche la fiducia dei lettori nelle fonti di informazioni, non solo in Italia ma anche negli altri 46 paesi in cui è stato effettuato il rapporto. La Finlandia è il Paese con i livelli di fiducia complessivi più alti (69%), mentre gli Stati Uniti hanno il punteggio più basso (26%). L‘Italia si attesta al 35% a fronte del 40% del 2021 in cui si era registrato un +11%.

Per quanto riguarda la consultazione tra siti d’informazione Ansa.it si classifica terzo con un atterraggio del 18% degli italiani a settimana. Al primo posto di questa classifica c’è Fanpage.it seguito da Tgcom24 e SkyTg24. Continuano in classifica Repubblica, Corriere della Sera e Rainews. Per quanto riguarda i tg, quelli della Rai sono i più seguiti prima di quelli Mediaset e Skytg24.

La versione cartacea delle notizie continua a calare mentre il dispositivo più usato per reperire notizie online è lo smartphone. Il 36% degli italiani condivide notizie sui social media e chat (primo Facebook seguito da WhatsApp e YouTube). Il 40% degli under 25 usa TikTok ma solo il 15% afferma di consultarlo per le notizie.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 15-06-2022


Trovato accordo per la “guerra del whisky”

“Chi ha detto che l’Ucraina tra due anni esisterà ancora?”