Anthony Galindo Ibarra morto all’età di 41 anni. Il cantante è stato uno dei componenti dei Menudo, famosa boy band di Puerto Rico.

ROMA – E’ morto Anthony Galindo Ibarra, ex componente dei Menudo, famosa boy band di Puerto Rico. Il cantante si è tolto la vita a soli 41 anni perché non poteva esibirsi.

E’ con profondo dolore – si legge nella nota della famiglia, riportata dal Corriere della Serache diamo la notizia della morte del nostro Anthony Galindo, dopo sei giorni durante i quali i medici hanno fatto di tutto quello che era umanamente possibile per salvargli la vita. Vi ringraziamo per tutte le preghiere e il sostegno ricevuto in questi momenti difficili per la nostra famiglia e per tutti coloro che lo conoscevano personalmente e come artista. Com’era la sua volontà, abbiamo accettato la richiesta di donare i suoi organi, così che la sua morte possa salvare altre vita“.

Anthony Galindo Ibarra morto

La morte di Anthony Galindo è stata annunciata nella giornata di giovedì 8 ottobre 2020 dai familiari. L’ex cantante aveva tentato il suicidio il 27 settembre. Le sue condizioni sono sembrate sin da subito molto gravi, con i medici che hanno fatto di tutto per salvargli la vita.

Il gesto estremo sarebbe stato causato dai problemi di depressione, aggravi dall’impossibilità di salire sul palco per l’emergenza coronavirus.

editor audio gratis
fonte foto copertina: pixabay.com/it/photos/musica-microfono-spartito-canzone-1792286/

Chi era Anthony Galindo Ibarra

Galindo si è fatto conoscere in tutto il mondo con i Menudo, la boy band di Puerto Rico. Un gruppo che ha venduto molto dischi negli anni Ottanta e lanciato diversi artisti. Tra loro anche Ricky Martin.

Dopo la separazione con i Menudo, Galindo è passato ai MDO per proseguire la sua carriera di cantante. Il cordoglio sui social non è mancato, con molte persone che lo andranno a salutare per l’ultima volta nelle prossime ore.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Anthony Galindo Ibarra cronaca musica ricky martin

ultimo aggiornamento: 09-10-2020


Catania, confiscati beni alla mafia del valore di due milioni

I giocatori della Juventus violano l’isolamento, la Procura apre un fascicolo