Antonello Venditti confessa tutto sul rapporto con il padre
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Antonello Venditti confessa tutto sul rapporto con il padre

Antonello Venditti

La confessione di Antonello Venditti sul rapporto conflittuale con il padre, le sue riflessioni su “Notte prima degli esami”.

Antonello Venditti, celebre cantautore romano, ha recentemente condiviso nuove riflessioni su uno dei suoi brani più iconici, “Notte prima degli esami”. Durante un’intervista a Radio Deejay, ha rivelato che la canzone, uscita oltre quarant’anni fa, racchiude significati molto più profondi di quanto generalmente si pensi. Venditti ha spiegato che per lui, scrivere canzoni è un modo per storicizzare le esperienze della sua vita. Anche se la canzone è stata pubblicata anni dopo il suo esame di maturità, il pezzo riflette le emozioni e le esperienze vissute in quegli anni cruciali.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Antonello Venditti
Antonello Venditti

Il significato nascosto di “Notte Prima degli Esami”

Ha menzionato come questo processo di storicizzazione sia stato evidente anche in altre sue canzoni, come “Compagna di scuola”. Per Venditti, la sua musica non è solo arte, ma un diario personale che documenta la sua vita e, più in generale, la storia dell’Italia. La profondità delle sue parole e la sincerità delle sue esperienze hanno permesso a “Notte prima degli esami” di diventare un inno per generazioni di studenti italiani.

Un’infanzia segnata dai conflitti familiari

Venditti ha anche aperto una finestra sulla sua vita privata, rivelando aspetti toccanti e dolorosi del suo rapporto con i genitori. Parlando della madre, ha descritto una figura possessiva che desiderava tenerlo legato a sé. “Mia madre mi voleva per sé“, ha detto, spiegando che la donna vedeva in lui un compagno per la vita, impedendogli di costruire relazioni autonome e significative con altre donne. Questa dinamica familiare ha avuto un impatto profondo sulla sua crescita emotiva e personale.

Con il padre, la relazione non è stata meno complicata. Venditti ha confessato a Radio Deejay come riportato da open.onlnie che il loro rapporto era caratterizzato da conflitti accesi e scontri fisici. In un episodio significativo, ha raccontato di come, durante una lite, per difendersi, abbia accidentalmente rotto la mano del padre. “Mio padre è una persona che non rimpiango, è sempre con me. Ne porto le stigmate, io sono mio padre. Non bastano cinque minuti per descriverlo. Ho capito tardi di essere il suo proseguimento. Ci siamo menati. Mio padre a un certo punto mi voleva dare un grosso schiaffone, io ho spostato il gomito per difendermi e gli ho rotto la mano. Però è una persona come non ne fanno più.“, ha affermato, sottolineando la complessità dei loro sentimenti reciproci. Nonostante le difficoltà, ha riconosciuto che in lui vive ancora l’influenza del padre, un uomo dalla personalità forte e indimenticabile.

Venditti ha concluso riflettendo sulla perdita del padre, avvenuta nel 1999, un evento che ha segnato una tappa importante della sua vita. Queste confessioni hanno rivelato un lato del cantautore che pochi conoscevano, offrendo una nuova prospettiva sulla sua musica e sul suo percorso umano.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2024 14:17

Francesca Fagnani e le minacce dalla criminalità: “La mia scorta è mediatica”

nl pixel