Nato a Malaga il 10 agosto 1960, Antonio Banderas si è affermato come uno dei migliori attori al mondo. Ha ricevuto una candidatura all’Oscar.

Antonio Banderas nasce a Malaga, in Andalusia, il 10 agosto 1960, figlio di un commissario di polizia e di un’insegnante. Fin da piccolo gioca a calcio ma un infortunio lo costringe a lasciare il pallone.

Dal teatro ai primi passi nel cinema

Da sempre appassionato alla carriera teatrale, studia alla scuola d’arte drammatica di Malaga. Dopo aver studiato recitazione, a 19 anni si trasferisce a Madrid dove lavora come modello e cameriere, oltre che come attore teatrale. Pedro Almodovar lo nota nel 1982 in Labirinto di passioni. Il regista lo chiama a lavorare con lui in Matador, film che lo porta alla ribalta.

https://www.youtube.com/watch?v=IxbmNZvt72k

Antonio Banderas negli Stati Uniti

A inizio anni ’90 l’attore si trasferisce Oltreoceano, a Hollywood. A questo punto la sua carriera decolla: con Denzel Washington e Tom Hanks recita nel pluri-premiato “Philadelphia”, seguito da “Intervista col vampiro” con Tom Cruise e Brad Pitt, “Desperado” di Robert Rodriguez (che rappresenta il suo esordio da protagonista) e “Assassins” con Sylvester Stallone.

Il grande successo

Nel 1996 interpreta Che Guevara in Evita, guadagnando la candidatura al Golden Globe come migliore attore. Nel 1998 diviene definitivamente una delle maggiori stelle di Hollywood grazie al ruolo di protagonista ne La maschera di Zorro, di Martin Campbell, insieme a Catherine Zeta Jones, vincendo un European Film Awards e ottenendo un’altra nomination ai Golden Globe come miglior attore protagonista.
Nel 2019, infine, presenta al Festival di Cannes il film Dolor y gloria, dove viene diretto per l’ottava volta da Pedro Almodovar. Grazie a questo ruolo riesce a ottenere la sua prima candidatura all’oscar come miglior attore protagonista.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Chi era Franca Valeri

Massimiliano Allegri, il pluriscudettato allenatore livornese