Nuovo ct Italia: la Figc aspetta la risposta di Conte

Antonio Conte continua ad essere la prima scelta della Figc per la panchina della Nazionale. Tuttavia, il suo arrivo tutt’altro che scontato…

La panchina dell’Italia, temporaneamente affidata a Di Biagio, è ancora un fondamentale nodo da sciogliere in Figc. Secondo le dichiarazioni delle scorse settimane, il favorito per il ruolo di commissario tecnico rimane Antonio Conte, prima scelta per il vice commissario Costacurta, come dichiarato dallo stesso ex Milan negli scorsi giorni. Ma il suo arrivo non è per nulla scontato.

A sentire l’attuale tecnico del Chelsea, anzi, il suo futuro potrebbe addirittura essere ancora in Inghilterra il prossimo anno. Negli scorsi mesi, interrogato sull’eventualità di un ritorno in Nazionale, Conte aveva risposto con un secco “ho un contratto fino al 2018”.

Risposta solo in parte ritrattate nelle settimane successive, quando la chiusura era divenuta un “vediamo, qui al Chelsea gli allenatori non sono mai stabili”. Insomma, nella mente di Conte il ‘no’ alla Nazionale non sembra essere definitivo. Il suo legame con i colori azzurri sono noti a tutti. Basterà però l’amore per l’Italia a spingerlo verso il clamoroso ritorno?

Antonio Conte e l’Italia: una storia di passione

Sul fatto che Antonio Conte possa essere l’uomo giusto per riportare l’Italia al suo antico fascino, pochi sembrano nutrire dubbi. La sua precedente esperienza come ct, d’altronde, pare essere una garanzia più che bastevole.

Arrivato dopo l’avventura bianconera il 14 agosto 2014, Conte ricoprì fin da subito un doppio incarico in Figc: non solo commissario tecnico, ma anche coordinatore delle squadre giovanili. L’esordio avvenne il 4 settembre, con una vittoria in amichevole contro i Paesi Bassi. Il primo grande obiettivo fu raggiunto poco più di un anno dopo, il 10 ottobre 2015: con la vittoria contro l’Azerbaijan per 3-1, la Nazionale raggiunse la qualificazione agli Europei 2016.

Antonio Conte

Europei in cui l’Italia fu protagonista, forse grazie proprio ad Antonio Conte e alla sua capacità di costruire un gruppo che, seppur tecnicamente non invidiabile, poteva vantare una coesione e un attaccamento ai colori raramente visti nelle nostre squadre. In Francia gli Azzurri vinsero il proprio girone battendo Belgio e Svezia e uscendo sconfitti con l’Irlanda. Agli ottavi l’impresa fu l’eliminazione della Spagna campione in carica, con un perentorio 2-0. Ai quarti però gli uomini di Conte dovettero arrendersi, ai rigori, contro la tremenda Germania di Loew. Gara che segnò la fine dell’avventura azzurra dell’ex tecnico della Juve. Almeno per ora.

Questo il video del saluto di Antonio Conte alla Nazionale dopo Euro 2016:

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 09-03-2018

Mauro Abbate

X