App coronavirus, come funziona il sistema per tracciare i contagiati nella ‘fase 2’.

ROMA – App coronavirus, come funziona. Il commissario Arcuri ha firmato l’ordinanza per consentire la definizione di questo sistema che consentirà, nella fase 2, di rintracciare i contagiati. Una prevenzione in più per cercare di dare maggiore libertà ai cittadini e cercare di prevenire eventuali focolai.

Il Governo con questa applicazione spera di continuare a mantenere il trend basso dei casi senza, però, mettere a rischio la privacy del singolo cittadino. Si è al lavoro per ultimare i dettagli con il sistema che dovrebbe entrare in funzione il nei primi giorni di maggio.

La funzione Bluetooth

La app Immuni non sarà obbligatoria con il cittadino che potrà decidere se scaricarla oppure no e si comporrà di due parti. La prima riguarda il funzionamento tramite Bluetooth. Un sistema che consentirà in futuro di rivelare la vicinanza di un altro smartphone entro un metro e ripercorrere tutti gli incontri precedenti della persona contagiata ed eventualmente isolare i contatti. Da precisare che ciascun cittadino avrà una lista di codici identificativi anonimi di tutti gli altri dispositivi.

Infotarga
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/iphone-smartphone-apps-apple-inc-410324/

Il quadro clinico della persona

La seconda parte di questa app è il quadro clinico. Nel sistema, infatti, saranno inserite tutte le informazioni più rilevanti del singolo cittadino. Quindi sesso, età, malattie pregresse, assunzioni di farmaci. Secondo quanto previsto dal commissario Arcuri, questa lista dovrebbe essere aggiornata quotidianamente con eventuali problemi di salute.

Il Governo programma la ‘fase 2’ e la app per il tracciamento dei contagi cercando di mantenere i dati sensibili al protetto. La speranza è quella di riuscire a farla partire in contemporanea con le misure più morbide del lockdown ma saranno i programmatori a capire la fattibilità di questo sistema in pochi giorni.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.


Dagospia – Mentana ha presentato le dimissioni (rifiutate da Cairo). Il giornalista smentisce: “Ci vediamo al Tg”

Coronavirus, mascherine in vendita nelle farmacie. Ma c’è il problema dei prezzi gonfiati