Le migliori App offline per viaggi e vacanze senza pensieri

Ormai Internet arriva quasi dappertutto, ma le App offline ci permettono di continuare a usare il telefono anche se non c’è campo o i “giga” sono finiti.

Le tante app per smartphone e tablet sono in grado di risolvere molti dei nostri problemi quotidiani, ma cosa fare se non abbiamo accesso alla Rete?
Magari siamo in vacanza in un posto dove la copertura è scarsa, oppure abbiamo esaurito il traffico dati messo a disposizione dal nostro operatore. Per fortuna possiamo usare le App offline, che non richiedono connessione. Spesso basta un po’ di preparazione, esattamente come quando facciamo la valigia.

Vediamo insieme quali sono le migliori applicazioni offline per Android.

Google Maps: viaggiare senza Internet

Iniziamo con uno strumento molto famoso: Google Maps entra a far parte della lista delle migliori applicazioni offline per Android, perché ci consente di scaricare le mappe offline e usarle anche senza connessione dati.

Scaricare mappe offline zona

Molto probabilmente abbiamo già scaricato questa applicazione, ma non abbiamo idea dell’opportunità di effettuare il download delle mappe, così da poterle consultare anche quando non possiamo accedere ad Internet.

Si tratta di un’opportunità interessante da non dimenticare se stiamo organizzando un viaggio fuori dal territorio italiano, o comunque in zone a scarsa copertura. Ecco una guida dettagliata che ci spiega come usare Google Maps come navigatore offline.

Pocket: leggere articoli offline

Ogni giorno navighiamo in rete alla ricerca di articoli interessanti da leggere. Ciò che dobbiamo sapere è che esistono anche degli strumenti per leggere articoli offline. Pocket è una delle migliori App offline per leggere articoli.

App offline lettura pocket

Grazie a questo strumento possiamo navigare tra i contenuti dei nostri siti web preferiti quando abbiamo la connessione dati, selezionare gli articoli che ci interessano e sfruttare la funzione save it later per scaricarli e fruire dei contenuti anche in assenza di Internet.

Pocket è molto usato sia come strumento per la lettura offline, sia come “promemoria” per gli articoli più interessanti da leggere.

Lavorare offline con la Google Suite

Google ha sviluppato numerose applicazioni, e molte di queste, anche se pensate strettamente per il Cloud, sono in grado di funzionare anche senza Internet. Abbiamo già parlato delle mappe, vediamo ora Google Suite, lo strumento perfetto per chi desidera un’applicazione per la produttività con tante funzioni sfruttabili anche senza Internet.

google drive Offline impostazioni

Anche in questo caso serve un minimo di preparazione. Dopo aver scaricato (o aggiornato) la App di Google Drive, dobbiamo solo ricordarci di rendere disponibile offline quello che ci interessa. Anche in questo caso, ecco le istruzioni dettagliate per rendere disponibili file e cartelle.

Quello che modifichiamo, o i documenti nuovi che creiamo, verranno sincronizzati automaticamente con il Cloud appena il nostro smartphone si ricollega a Internet.

Kiwix: leggere Wikipedia anche offline

Tra le migliori applicazioni offline per Android dobbiamo necessariamente segnalare Kiwix. Si tratta di uno strumento molto interessante, perché ci offre la possibilità di leggere Wikipedia offline. Questo significa avere a portata di tap una grandissima mole di informazioni anche se non possiamo connetterci ad Internet.

App offline kiwix wikipedia

La App ci permette di selezionare quali pagine dell’enciclopedia online scaricare ed eventualmente anche quali argomenti ci interessano, per effettuare il download di tutte le pagine correlate, da consultare in un secondo momento senza bisogno di consumare dati di navigazione.

Spotify: grazie alla App musica offline (a pagamento)

Spotify è una delle app più note per lo streaming musicale. Scegliendo di sottoscrivere un abbonamento Premium ci verrà data la possibilità di scaricare i nostri brani preferiti, così da poterli ascoltare in qualsiasi momento, senza dover consumare dati.

Spotify scorciatoie
Fonte foto: unsplash.com/photos/NIo8Fd-RngE

Ma se vogliamo avere a disposizione musica offline, il nostro strumento migliore è il riproduttore multimediale dello smartphone. Dobbiamo solo procurarci la musica scaricandola, magari usando le risorse per la musica gratis, e non ci servirà altro.

Google Podcasts

I podcast sono uno strumento utilissimo per approfondire gli argomenti che ci interessano maggiormente, o per avere a disposizione qualcosa di simile a una radio, fatta però di temi che ci interessano. In rete si trovano tantissimi podcast scaricabili – alcuni gratuiti, altri invece a pagamento – e con l’applicazione Google Podcasts potremo star certi di avere sul nostro smartphone o tablet uno strumento in grado di offrirci un’ottima esperienza con questa tipologia di contenuti.

App offline Google Podcasts

Per ascoltare i contenuti anche offline ci basterà effettuare il download dei podcast che ci interessano. Possiamo anche impostare il download automatico di nuovi contenuti della serie o dell’autore che stiamo seguendo, recandoci nelle Impostazioni e spuntando la voce del download automatico.

Guardare film offline

Tutte le principali piattaforme di streaming video consentono di effettuare il download dei contenuti per una visualizzazione offline degli stessi. Basti pensare a Netflix, ai contenuti di Amazon Prime Video, a YouTube e ad altri servizi simili.

Netflix sulla TV
Fonte foto: unsplash.com/photos/11SgH7U6TmI

Per effettuare il download di questi contenuti bisogna prima aver sottoscritto un abbonamento a pagamento ai rispettivi servizi, ma probabilmente ne abbiamo già uno o più di uno. Possiamo gestire il tutto comodamente dalle applicazioni ufficiali.

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/photos/viaggio-lago-piedi-riposo-1749508/

serverplan banner

ultimo aggiornamento: 09-08-2019

X