Si è svolta questa mattina l’udienza al Tribunale di Roma. Condanna per Angelo Balducci e Diego Anemone. Assolto, invece, Guido Bertolaso.

ROMA – Si è svolta questa l’udienza presso il Tribunale di Roma l’udienza riguardante gli appalti del G8. I giudici hanno assolto l’ex capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, “perché il fatto non sussiste”. Condannato a 6 anni e 6 mesi l’ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici Angelo Balducci e a 6 anni l’imprenditore Diego Anemone. 4 anni per corruzione all’ex generale della Finanza Francesco Pittorru e 4 anni e mezzo all’ex provveditore alle opere pubbliche in Toscana, Fabio De Santis.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Appalti 68, il Tribunale ha dichiarato prescritti numerosi episodi di corruzioni

Il processo nell’ottava sezione penale del Tribunale di Roma è quello su un giro di tangenti che avrebbero macchiato la gestione di una serie di appalti per il G8 della Maddalena del 2009 (poi tenutosi a L’Aquila ndr) e per la realizzazione di opere pubbliche in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. I giudici hanno dichiarato prescritti moltissimi episodi di corruzione e hanno assolto chi era ritenuto solo “partecipe” dell’associazione per delinquere e perché il caso non sussiste l’ex campo della Protezione Civile, Guido Bertolaso e l’ex dirigente dei Beni culturali Gaetano Blandini, che rispondevano di due distinti episodi di corruzione.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 08-02-2018


Uranio impoverito, la Commissione d’inchiesta parla di “sconvolgenti criticità”

Agrigento, Operazione Opuntia: sette arresti