Si è svolta questa mattina l’udienza al Tribunale di Roma. Condanna per Angelo Balducci e Diego Anemone. Assolto, invece, Guido Bertolaso.

ROMA – Si è svolta questa l’udienza presso il Tribunale di Roma l’udienza riguardante gli appalti del G8. I giudici hanno assolto l’ex capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, “perché il fatto non sussiste”. Condannato a 6 anni e 6 mesi l’ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici Angelo Balducci e a 6 anni l’imprenditore Diego Anemone. 4 anni per corruzione all’ex generale della Finanza Francesco Pittorru e 4 anni e mezzo all’ex provveditore alle opere pubbliche in Toscana, Fabio De Santis.

Appalti 68, il Tribunale ha dichiarato prescritti numerosi episodi di corruzioni

Il processo nell’ottava sezione penale del Tribunale di Roma è quello su un giro di tangenti che avrebbero macchiato la gestione di una serie di appalti per il G8 della Maddalena del 2009 (poi tenutosi a L’Aquila ndr) e per la realizzazione di opere pubbliche in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. I giudici hanno dichiarato prescritti moltissimi episodi di corruzione e hanno assolto chi era ritenuto solo “partecipe” dell’associazione per delinquere e perché il caso non sussiste l’ex campo della Protezione Civile, Guido Bertolaso e l’ex dirigente dei Beni culturali Gaetano Blandini, che rispondevano di due distinti episodi di corruzione.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Appalti G8 cronaca Guido Bertolaso Tribunale di Roma

ultimo aggiornamento: 08-02-2018


Uranio impoverito, la Commissione d’inchiesta parla di “sconvolgenti criticità”

Agrigento, Operazione Opuntia: sette arresti