Quattro arresti a Torino per corruzione e truffa: l’indagine riguarda l’appalto per il completamento del palazzetto dello sport di Gravellona Toce.

TORINO – Quattro persone sono finite in manette in relazione ai lavori di completamento del palazzetto dello sport di Gravellona Toce, comune della provincia del Verbano-Cusio-Ossola.

Torino, corruzione e truffa allo Stato

Corruzione, truffa ai danni dello Stato e falso in atto pubblico. Sono queste le ipotesi di reato contestate dal gip di Verbania. I militari della Guardia di finanza hanno quindi eseguito le misure detentive nei confronti degli indagati, i quali sono agli arresti domiciliari. Il profitto della truffa ai danni dello Stato è stata oggetto del sequestro preventivo per equivalente che i finanzieri hanno eseguito, su conti e beni patrimoniali dell’impresa e degli arrestati, nella misura di circa 140 mila euro.

https://www.youtube.com/watch?v=iUKEcipnD1Y&ab_channel=vcoazzurraTV

Appalto pubblico per il palazzetto dello sport

I responsabili della direzione dei lavori avrebbero favorito l’impresa aggiudicataria dell’appalto facendo ottenere denaro illecito. Secondo l’accusa, ricostruita attraverso intercettazioni, servizi di pedinamento e osservazione, oltre al sequestro ed esame di numerosa documentazione, i responsabili della direzione dei lavori, in qualità di pubblici ufficiali e all’insaputa del Comune di Gravellona Toce, invece di operare nell’interesse dell’ente, si sarebbero adoperati per far conseguire indebiti ed illeciti margini di profitto all’impresa aggiudicataria dell’appalto per circa 140 mila euro. L’appalto per il completamento del palazzetto dello sport ha un valore di 2,8 milioni di euro. L’indagine ha portato alla luce la commistione illecita tra i due referenti della società torinese aggiudicataria dell’appalto e i due soggetti incaricati dal Comune della direzione dei lavori

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
appalti pubblici corruzione Gravellona Toce torino verbania

ultimo aggiornamento: 11-12-2020


Attentato in Siria, 16 morti dopo l’esplosione di un’autobomba

George Clooney ricoverato d’urgenza: “Ho perso 14 kg in pochi giorni”